Mac Pro Expansion Slot Utility

Alla WWDC 2019, oltre alla presentazione ufficiale del nuovo sistema operativo macOS 10.15 Catalina e delle sue funzionalità, Apple ha presentato anche il Mac Pro, il computer desktop più potente ed efficiente mai creato dal colosso. Nonostante non se ne sia fatta menzione, nel nuovo macOS è stata reintrodotta la Expansion Slot Utility.

La Expansion Slot Utility era originariamente disponibile sui primi Mac Pro basati su CPU Intel, ma il supporto per l’app è stato eliminato con la revisione del 2008. Questo perché il modello di Mac Pro del 2008 non disponeva di capacità di espansioni (si tratta del famoso “cestino” della Apple).

Nascosta nella seconda versione beta di macOS 10.15 Catalina infatti è stata trovata una nuova versione della Expansion Slot Utility, grazie alla quale sarà possibile assegnare manualmente la larghezza di banda tra le interfacce PCIe o abilitare la configurazione automatica della larghezza di banda.

Quest’ultima opzione consentirà al Mac Pro stesso di assegnare dinamicamente la larghezza di banda tra gli accessori di espansione PCIe. L’app dirà anche agli utenti quando le loro schede PCIe installate non sono disposte in una configurazione ottimale per massimizzare le prestazioni. In questo caso, l’applicazione offrirà suggerimenti su dove spostare gli accessori al fine di migliorare le prestazioni.

Ricordiamo che il Il Mac Pro presenta un totale di otto slot di espansione PCIe, tra cui slot a doppio spessore, slot a larghezza singola e un singolo slot a mezza lunghezza.