Jumper EzBook X3 Air

Recensione Jumper EZBook X3 Air – Il mercato dei notebook è in costante evoluzione e anche i modelli più economici sono in grado di offrire soluzioni evolute pur mantenendo il costo a livelli accettabili.

Ne è un perfetto esempio Jumper EZBook X3 Air, ultimo arrivato del produttore cinese, che con i suo look molto curato sembra un modello di fascia superiore. Peccato solo per un’assenza che ne denota l’appartenenza alla fascia medio bassa, ma alla quale si può comunque sopravvivere e della quale parleremo tra poco.

Design, materiali e costruzione

EZBook X3 Air è realizzato interamente in metallo, una soluzione difficile da trovare in questa fascia di prezzo. Solamente la tastiera e il trackpad sono in plastica, comunque di buona qualità. Molto particolari anche le colorazioni scelte da Jumperm che oltre a proporre una classica versione grigia commercializza il notebook nella versione Mocha Brown, una via di mezzo tra il bronzo e il rame davvero molto particolare.

Anche lo schermo denota una cura elevata per i dettagli: solitamente troviamo schermi leggermente incassati rispetto alla cornice, con quest’ultima decisamente visibile. EZBook X3 Air sacrifica qualcosa nella cornice inferiore, decisamente pronunciata, ma le altre tre cornici sono molto sottili.

Recensione Jumper EZBook X3 Air, look premium a basso costo 1

Quello che spicca però è il vetro protettivo a filo con lo schermo, che crea una superfice continua, senza alcuna rientranza, soluzione che risulta particolarmente efficace, non solo dal punto di vista visivo.

Molto buona anche la qualità costruttiva e le rifiniture, con una finitura satinata e gli spigoli lucidati, una soluzione decisamente gradevole alla vista. non ci sono spigoli vivi, tutti i bordi sono smussati e leggermente arrotondati.

Stona leggermente, ma qui è solamente una questione di gusti, la piccola sporgenza al centro della cornice superiore, dove è alloggiata la fotocamera.  Va detto però che si tratta di una soluzione funzionale, visto che facilita decisamente l’apertura del coperchio. Lo schermo non si apre completamente con una mano, ma è un difetto sul quale si può soprassedere.

Più fastidiosa è invece l’assenza della retroilluminazione della tastiera, che si fa notare soprattutto di sera o in stanze poco illuminate è vero che lo schermo è sufficientemente luminoso da illuminare tutta la tastiera in modo uniforme, ma con un tema scuro diventa difficile avere una visione chiara.

Anche in questo caso si tratta di un difetto non così grave, soprattutto per chi ha una buona dimestichezza con i tasti. Questi ultimi sono ben distanziati, anche se leggermente più piccoli di una tradizionale tastiera desktop. sono comunque molto silenziosi e con una corsa non troppo ridotta, cosa che garantisce un buon feedback tattile anche per chi è abituato a una tastiera meccanica.

Le dimensioni sono di 305 x 198 x 11 millimetri e peso di 1,06 Kg, davvero contenuto considerato l’uso di elementi metallici.

Hardware

Se dello schermo parleremo tra poco, vediamo di analizzare velocemente la scheda tecnica di EZBook X3 Air, che dispone di una CPU Intel Gemini Lake N4100 con GPU Intel HD Graphics 600, affiancate da 8 GB di RAM DDR4 e un SSD M.2 da 128 GB. È inoltre presente uno slot nella parte inferiore del notebook dove è possibile installare un secondo SSD, di tipo M.2 2280, per espandere la capacità interna o per ottenere prestazioni migliori.

Oltre alla connettività WiFi 802.11 ac dual band e al Bluetooth 4.2, troviamo due porte USB (una 2.0  e una 3.0), un lettore di microSD, una porta USB Type-C e una mini HDMI. L’alimentazione avviene attraverso un connettore dedicato e non è possibile ricaricare la batteria attraverso il connettore USB Type-C.

Recensione Jumper EZBook X3 Air, look premium a basso costo 8

Gli speaker stereo sono posizionati sul fondo del notebook ma il loro suono non viene influenzato dalla posizione, risultando comunque sufficiente, anche se i basso non sono particolarmente potenti. Da segnalare il supporto allo standard DTS, che restituisce un suono tridimensionale discreto, pur senza raggiungere picchi assoluti.

La batteria ha una capacità di 4.250 mAh a 7,6 V e garantisce circa4 ore di autonomia senza ricorrere ad alcun tipo di risparmio energetico. Lasciando a Windows la gestione della batteria si possono comunque superare le 6 ore, un risultato comunque buono pur non essendo strepitoso.

Display

Il pannello scelto da Jumper è una unità IPS da 13,3 pollici, con risoluzione FullHD (1920 x 1080 pixel) molto luminoso e con un ottimo angolo di visuale, sia verticale che orizzontale. Buona la resa dei colori e e il contrasto, anche in condizioni di luce estrema.

Abbiamo già parlato del vetro protettivo a filo e delle cornici ridotte, ma dobbiamo segnalare anche la cerniera che permette un’apertura a 180 gradi (in realtà qualcosa di meno) che permette di scrivere con lo schermo completamente abbassato lasciando un’ampia visuale di fronte all’utente.

Recensione Jumper EZBook X3 Air, look premium a basso costo 9

Lo schermo non è sensibile al tocco ma non è necessariamente una pecca, visto che in questo modo la qualità visiva ne tra un indubbio beneficio.

Prestazioni

A fronte di una configurazione iniziale particolarmente lunga, che ci aveva fatto pensare a una lentezza esagerata, EZBook X3 Air si è dimostrato sempre reattivo nelle situazioni nelle quali lo abbiamo utilizzato.

Si è trattato per lo più di un classico uso da ufficio (lo stiamo usando anche per scrivere questa recensione): scrittura di testi, navigazione web, chat, visione di video su YouTube e fotoritocco con applicazioni leggere. È in grado di far girare anche qualche gioco, rinunciando ovviamente a dettagli e risoluzioni elevate, pena un frame rate decisamente ridotto. D’altro canto non siamo di fronte a un notebook da gaming e non sarebbe giusto valutarlo per le prestazioni in questo settore.

L’esperienza d’uso, nei giorni in cui lo abbiamo utilizzato, è sempre stata adeguata, con una dozzina di schede di Chrome, almeno tre diverse chat, un client di posta elettronica e GIMP sempre aperte in background. Non ci sono stati rallentamenti né eccessivi surriscaldamenti, anche se la temperatura ambientale ha sempre superato i 28 gradi.

Software & esperienza d’uso

Jumper EZBook X3Air utilizza Windows 10 multilingua, con una versione di prova di Office 360. Non sono presenti altri software particolari ed è necessario mettere in cantiere per scaricare gli aggiornamenti più recenti, la cui installazione ha richiesto, nel nostro caso, un buon paio d’ore.

Per il resto l’esperienza d’uso è nel complesso godibile, con un trackpad preciso e dotato delle gesture fino a 4 dita, personalizzabili dal pannello di controllo. Buona, come già detto la tastiera, anche se l’assenza della retroilluminazione si sente in certe situazioni, pur non risultando decisiva nella valutazione finale.

I tempi di avvio si attestano sui 25 secondi, la ripresa dallo standby è invece istantanea e permette di riprendere a lavorare in pochi secondi dopo aver chiuso lo schermo. Nel complesso dunque è molto piacevole utilizzare questo notebook che, al netto del limite nelle prestazioni velocistiche, non vi farà rimpiangere modelli più costosi.

Conclusioni

Al prezzo a cui viene proposto Jumper EZBook X3 Air è indubbiamente un ottimo notebook, pur con le limitazioni che vi abbiamo descritto. È leggero, compatto, e grazie alla sua particolare colorazione non passa inosservato, con soluzioni di design che difficilmente trovate in altri prodotti di questa fascia di prezzo.

Potete acquistarlo su Gearbest, il noto store cinese molto apprezzato dagli italiani, o sullo store ufficiale Jumpermall, allo stesso prezzo grazie a due diversi codici sconto, che trovate qui sotto insieme ai link per l’acquisto.