Computer

Primo sguardo ad Adobe Photoshop per iPad e al nuovo Premiere Rush CC

Adobe Photoshop iPad Pro

Adobe Photoshop rappresenta forse il più conosciuto software di editing fotografico e principale motivo per cui molti artisti e fotografi non possono utilizzare solamente un iPad come loro principale dispositivo elettronico ma necessitano di un “computer vero”, indipendentemente che sia Windows o Mac. Ma questo sta per cambiare con Adobe Photoshop “vero” in arrivo su iPad Pro.

Nonostante all’apparenza sembri tutto lo stesso, la nuova app di Adobe Photoshop ha il più grande cambiamento di tutti nella totale rivisitazione del classico file .psd per il cloud, che adesso viene trasformato usando Photoshop in qualcosa di molto più simile a un documento in streaming di Google Docs. Photoshop per iPad come lo abbiamo conosciuto fino a ora è un grosso problema per gli artisti, ma la variante che sfrutta il Cloud è il cambiamento che permetterà ad Adobe di portare Photoshop ovunque.

Adobe Photoshop iPad Pro (1)

In pratica, si tratta di una versione particolare di Adobe Photoshop le cui modifiche apportate nelle foto vengono elaborate nei server di Adobe, con il dispositivo client (un iPad in questo caso) che vede solo il risultato delle modifiche apportate. É lo stesso principio del cloud gaming che sta tanto affascinando Nintendo, Sony e Microsoft.

Portare un programma come Photoshop su iPad è un compito monumentale. Il progetto è iniziato 18 mesi fa quando due ingegneri di Adobe hanno chiesto di ritagliarsi il tempo necessario per portare la base di codici Photoshop su iPad. “C’erano solo un sacco di dubbi fino a quello che chiamiamo il momento della “prova della vita”, ha rivelato Scott Belsky, Chief Product Officer di Adobe.

L’app è stata svelata al pubblico per la prima volta alla conferenza Adobe Max oggi, ma non sarà effettivamente disponibile fino al prossimo anno. Farà parte dell’abbonamento Creative Cloud, quindi sarà accessibile da coloro che hanno già un abbonamento o da coloro che ne sottoscriveranno uno. Non ci sono informazioni sui prezzi standalone e Adobe non ha ancora deciso se Photoshop per iPad avrà una tariffa di acquisto una tantum o richiederà un abbonamento di qualche tipo.

Per meglio comprendere l’incredibile novità che rappresenta Adobe Photoshop “vero” su iPad, vi mostriamo un interessante video prodotto dalla redazione di The Verge:

Adobe Premiere Rush CC

Ma Photoshop per iPad non è l’unica novità annunciata oggi da Adobe. All’appello è presente anche la nuova app Premiere Rush CC che, per le caratteristiche di cui è dotato, crediamo sia rivolta prevalentemente agli youtubers.

Premiere Rush CC, o Project Rush come è stato chiamato quando è stato rivelato per la prima volta al VidCon di quest’anno, è la soluzione di Adobe per gli YouTuber e gli influencer alla ricerca di un programma di editing video all-in-one. È progettato per semplificare le funzionalità di video editing, motion graphics e audio dei software professionale Adobe come Premiere Pro, AfterEffects e Audition.

L’integrazione con Adobe Stock è molto forte, il che significa che gli artisti avranno accesso a migliaia di immagini animazioni e video stock con cui personalizzare i propri video.
Adobe Rush offre anche una funzione di mixaggio audio con un solo tap che regola automaticamente il volume della musica di sottofondo durante i commenti fuori campo. È supportato da Adobe Sensei, un framework di intelligenza artificiale integrato nella piattaforma Creative Cloud. I file Premiere Rush sono anche compatibili con Premiere Pro, nel caso si volesse eseguire un editing più profondo.

Per quanto riguarda la disponibilità, solo coloro che hanno un abbonamento Creative Cloud possono accedervi.

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2018 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top