Windows 10 Fast Ring

Microsoft sta modificando il suo ciclo di supporto per le aziende che utilizzano Windows 10 come sistema operativo per i loro computer. Il produttore di software rilascia attualmente due importanti aggiornamenti di Windows 10 all’anno e le aziende hanno 18 mesi prima di dover passare da uno a un altro aggiornamento più recente. Per alcune aziende però ciò non è possibile, tanto che si sono lamentate ed hanno chiesto a Microsoft di rallentare il ritmo di rilascio degli aggiornamenti.

La decisione del doppio aggiornamento annuale fa parte della politica “Windows as a service” di Microsoft ed è progettata per garantire che Windows 10 abbia nuove funzionalità su base semestrale invece che grosse novità su base triennale. Ma è stato un po’ troppo veloce per alcune aziende.

Alcuni amministratori IT di aziende si sono lamentati del fatto che hanno bisogno di più tempo e flessibilità per aggiornare tutti i computer Windows 10 e garantire che le app funzionino con l’aggiornamento più recente.

Windows 10

Microsoft sta rilasciando nuovi strumenti basati su cloud per facilitare i test di compatibilità delle app, e la società sta anche dando agli amministratori IT più tempo per gestire gli aggiornamenti. Il supporto a tutti gli aggiornamenti delle funzionalità delle edizioni di Windows 10 Enterprise ed Education sarà esteso per 30 mesi dalla loro versione corrente. La politica esistente è di 18 mesi, quindi questa estensione avvicina gli amministratori IT a quanto erano abitati con Windows 7.

Ci sono alcune leggere eccezioni però. Tutti i futuri aggiornamenti di Windows 10 Enterprise ed Education rilasciati a settembre saranno supportati per 30 mesi, ma gli aggiornamenti di marzo saranno limitati a 18 mesi. Microsoft afferma che “mantiene la flessibilità per i clienti che vogliono rimanere aggiornati“.

“Avete parlato e noi abbiamo ascoltato”, ha affermato Jared Spataro, vicepresidente corporate di Microsoft 365. “Riconosciamo che è necessario del tempo per aggiornare i dispositivi e rendere operativi i nuovi processi di aggiornamento. Gli annunci di oggi sono progettati per rispondere al vostro feedback e rendere più facile, più veloce e meno costoso mantenere aggiornato un computer moderno.”

É bene sottolineare che coloro hanno a disposizione Windows 10 Home o Pro non sono affetti da questi cambiamenti. Microsoft infatti ha confermato che solo le versioni Enterprise ed Educational sono coinvolte.