Microsoft 365

Microsoft ha annunciato oggi una vera e propria rivoluzione per quanto riguarda i propri applicativi dedicati alla produttività, lanciando un nuovo piano annuale che manda in pensione Office 365. Non finiscono qui le novità che riguardano anche Microsoft Edge, Family Safety e altro.

Microsoft 365

Con il nuovo piano Microsoft 365 il colosso di Redmond va a sostituire Office 365 Personal e Home, mantenendo invariati i prezzi a 6,99 e 9,99 dollari al mese. Il cambiamento coinvolge anche le versioni Business, che cambiano nome mantenendo però i contenuti.

Per quanto riguarda le versioni Personal e Home (licenza fino a 6 utenti in famiglia) di Microsoft 365, troviamo l’accesso alla versione desktop delle app Office e Outlook, per Windows o macOS, 1 TB di spazio di archiviazione su OneDrive con accesso illimitato a OneDrive Personal Vault, 50 GB di spazio per archiviare la posta elettronica su Outlook.com, registrazione delle chiamate Skype e 60 minuti di chiamate da Skype verso numeri fissi e mobili.

Trattandosi di un pacchetto a 360 gradi è inclusa anche la sottoscrizione al servizio di supporto tecnico per Microsoft Windows 10, oltre a una serie di funzioni dedicate alla sicurezza per prevenire attacchi malware e phishing.

Microsoft Teams

Dopo aver spopolato in ambito business, con oltre 40 milioni di utenti in tutto il mondo, Microsoft Teams arriva anche nella versione consumer, anche se con un’interfaccia leggermente diversa. Nella schermata iniziale sarà possibile visualizzare calendari condivisi, cartelle su OneDrive, immagini condivise e altre funzioni simili, molto utili in ambito familiare.

Intelligenza artificiale sul web

Lo scorso anno Microsoft aveva annunciato l’arrivo dell’intelligenza artificiale su Word Online e oggi arriva Microsoft Editor. Per gli utenti che non hanno una sottoscrizione a pagamento si tratta di un editor, accessibile da Microsoft Edge e Google Chrome, con il classico correttore mentre per gli utenti di Microsoft 365 ci sarà una AI in grado di riscrivere intere frasi, controllare che alcune parti non risultino copiate e analizzare il testo per aiutare l’utente a mantenere una forma chiara e non troppo complessa da leggere.

Microsoft svela novità per Edge, Office, Teams e Family Safety 1

Anche Power Point vede, sempre nella versione web, l’intervento dell’intelligenza artificiale per evitare che il tono della presentazione sia troppo monotono (leggasi soporifero) e con sgrammaticature nelle frasi pronunciate. La funzione sarà disponibile per tutti ma solo per un periodo limitato, diventando un’esclusiva per gli utenti a pagamento.

Microsoft svela novità per Edge, Office, Teams e Family Safety 2

Excel consente di collegare il proprio account bancario per importare le spese in un foglio di lavoro e analizzarle con dovizia di particolari. L’intelligenza artificiale porta in questo caso oltre 100 nuove tipologie di dati legati a film, chimica, alimenti, località e altro.

Microsoft svela novità per Edge, Office, Teams e Family Safety 3

Microsoft Family Safety

Gli utenti di Microsoft 365 potranno installare sul proprio dispositivo iOS o Android la nuova app Microsoft Family Safety per gestire il tempo di utilizzo dello smartphone da parte dei bambini, filtrare i contenuti accessibili e avere una geolocalizzazione costante. Al momento l’app è disponibile in anteprima e sarà rilasciata in versione stabile nel corso dei prossimi mesi.

Microsoft Edge

Non potevano mancare novità anche per Microsoft Edge, anche se le vedremo solo nel corso dei prossimi mesi. Entro la fine dell’anno le Collection, che oltre ai bookmark permettono di salvare immagini e snippet di testo, arriveranno nella versione mobile del browser, ma vedremo anche le schede verticali, nei canali di anteprima e in seguito nella versione stabile.

Microsoft svela novità per Edge, Office, Teams e Family Safety 4

Smart Copy invece promette di semplificare funzioni basilari come il copia/incolla mantenendo la formattazione del testo, mentre Password Monitor esegue un controllo costante sul web per verificare che le vostre credenziali non siano state trafugate, con una notifica nel caso di problemi.

Leggi anche: Abbiamo provato il nuovo Microsoft Edge