Google Chrome 75

Dopo avervi parlato dell’introduzione dei desktop virtuali da parte del sistema operativo Chrome OS 77, quest’oggi rimaniamo sempre all’interno dell'”ambiente” Google per riportare la notizia che l’ultima versione del motore di ricerca più utilizzato al mondo inizia il suo rilascio ufficiale su sistema operativo Windows, Mac e Linux.

Nello specifico, Chrome 75 risulta essere sviluppato come sappiamo principalmente per gli sviluppatori di siti o chi ne possiede già uno e vuole offrire al pubblico alcune feature che permettano una costante connessione tramite notifiche push, o una sincronizzazione in background dei dati e alcune altre funzionalità offline.

Sono stati apportati dei cambiamenti e miglioramenti anche al menù “privacy e sicurezza”, il quale ora sotto la voce “avanzate” permetterà all’utente di gestire le proprie chiavi di sicurezza, inoltre, se sarà inserita una chiave USB si potrà assegnarle un pin per proteggere i dispositivi di accesso con una ulteriore chiave di sicurezza (oltre a quella già presente).

Introdotta anche una importante novità inerente alle gesture per la navigazione della pagina, infatti ora con il supporto allo “Scroll Snap Stop” che permetterà agli sviluppatori di implementare la facilità di scorrimento all’interno del proprio sito per una migliore esperienza di utilizzo da parte dell’utente finale. Se per esempio un visitatore visualizzerà una galleria di immagini, lo “swipe” verso uno dei due lati non porterà alla fine della carrellata ma semplicemente all’immagine successiva.

Ricordiamo infine che oltre a Chrome 75, il quale sarà a breve disponibile per WIndows, Mac e Linux, faranno prossimamente il loro debutto anche la nuova versione del sistema operativo Android e quella di Chrome OS.