Dell XPS 13 2-in-1

Il Computex 2019 di Taipei è anche la casa di Dell e delle nuove proposte che l’azienda immetterà sul mercato durante il 2019. Fra le presentazioni che hanno interessato maggiormente per la qualità del prodotto riguarda il Dell XPS 13 2-in-1, la cui versione 2019 può contare su CPU Intel di 10° gen e Windows 10 Home Ultra.

L’aggiornamento della CPU è particolarmente importante perché in precedenza la linea XPS 13 2-in-1 utilizzava un processore della serie Y, che aveva un TDP di appena 5W. Adesso c’è un enorme incremento delle prestazioni col nuovo modello, grazie anche all’architettura Intel Sunny Cove che può gestire il 18% di istruzioni in più per clock (IPC) rispetto a prima (prestazioni migliori a velocità di clock equivalenti).

Sebbene Intel non abbia rivelato le specifiche dei processori, troviamo che le CPU disponibili per Dell XPS 13 2-in-1 includono Intel Core i3-1005 G1 (cache da 8 MB, fino a 3,4 GHz), Intel Core i5-1035 G1 (cache da 6 MB, fino a 3,7 GHz) e Intel Core i7- 1065 G7 (4 MB di cache, fino a 3,9 GHz). In ogni caso, il TDP per le nuove CPU è 15W.

L’XPS 13 2-in-1 è sottile appena 13 millimetri nel suo punto più largo e pesa 1,3 KG. É possibile scegliere poi fino a 32 GB di LPDDR4x SDRAM e fino a 1 TB di SSD PCIe NVMe. In termini di connettività invece, troviamo due porte Thunderbolt 3, un lettore di schede microSD e un jack audio combinato da 3,5 mm.

In termini di display, è presente uno schermo InfinityEdge risoluzione fino a 4K, anche se con aspetto di forma 16:10. L’idea alla base di questo è quella di avere extra spazio in verticalepeyr migliorare il web browsing senza penalizzare troppo la visione di contenuti multimediali.

Una caratteristica strana del nuovo modello è la presenza di Windows 10 Home Ultra, una versione non ancora annunciata Microsoft. Presumibilmente offre alcuni vantaggi extra senza un aggiornamento completo di Pro.

Per quanto riguarda il prezzo di vendita, negli USA il Dell XPs 13 2-in-1 sarà disponibile nelle prossime settimane a un prezzo base di 999 dollari. Purtroppo al momento non abbiamo alcuna indicazione sull’arrivo nel mercato italiano.