Intel

A dicembre, Intel ha promesso che le imminenti CPU “Ice Lake” per laptop da 10nm (non sono quelle presenti negli ultimi MacBook Pro) presenteranno una grafica integrata con una capacità di calcolo superiore a 1 teraflop. In vista del suo keynote del Computex, la società ci ha dato un’idea migliore di cosa significhi questo miglioramento per il gaming nel mondo reale a 1080p.

Stando ai dati di Intel, le nuove CPU “Ice Lake” avranno performance del 72% migliori in CS:GO e del 42% più veloci in Overwatch. Il grande vantaggio è che le sue CPU 10nm e la loro grafica integrata di 11a generazione saranno in grado di gestire un sacco di titoli in 1080p senza appoggiarsi a una GPU dedicata.

Naturalmente, le cifre di Intel arrivano con avvertimenti. Molti dei loro benchmark sono stati eseguiti con impostazioni grafiche ridotte, il che potrebbe non essere l’ideale per alcuni giocatori. Inoltre, non abbiamo ottenuto dati sugli FPS per la maggior parte di questi titoli.

Ma l’aggiornamento generale è ancora impressionante considerando un singolo salto generazionale, specialmente quando di vedono raddoppiare le prestazioni in Three Kingdoms e raggiungere quasi questo traguardo con Rainbow Six Siege.

Durante una dimostrazione dal vivo di CS:GO a 1080p, un sistema Ice Lake da 10 nm ha raggiunto oltre 70 FPS, rispetto ai 40 di un chip Whiskey Lake U di 8a generazione. Certo, il gioco era giocabile prima, ma è stato bello vedere finalmente la grafica integrata oltre i 60FPS, garantendo una presentazione molto più fluida.

Inoltre, Intel ha comunicato che la nuova CPU Core i9-9900KS (versione speciale del modello 9900K) è in grado di raggiungere velocità in Turbo Boost di 5GHz su tutti gli otto core, invece che su uno solo. Intel non ci fornirà molti dettagli sul chip fino al suo keynote del Computex, ma la società ha confermato che avrà una velocità di base di 4 GHz, un leggero miglioramento dei 3,6 GHz del 9900K.