Microsoft Edge beta

Lo avevamo anticipato nell’ultimo articolo relativo a Microsoft Edge in versione Chromium ma sembra proprio che le cose si stiano facendo sempre più importanti relativamente all’incompatibilità dei servizi Google con il nuovo browser web concorrente.

Di fatto, visitando qualsiasi servizio Google (ad esempio aprendo Google Docs), viene puntualmente restituito il messaggio “La versione del browser che stai utilizzando non è più supportata. Esegui l’upgrade a un browser supportato“. La cosa strana è che il nuovo Microsoft Edge non solo supporta tutte le specifiche necessarie (come il linguaggio HTML5) ma fa uso anche dello stesso motore di rendering (Chromium per l’appunto).

Il problema sembra essere stato rintracciato nell’utilizzo di un user agent ad oggi sconosciuto a Google. Non si tratterebbe quindi di una sorta di sabotaggio da parte del colosso di Mountain View nei confronti del neonato browser Microsoft. Certo è che un’azienda del calibro di Google, che tra l’altro aggiorna i suo browser web con regolarità costante, non abbia ancora aggiornato l’user agent per rendere accessibili i servizi Google agli utilizzatori di Edge.

Come usare i servizi Google col nuovo Microsoft Edge

Ciò detto, è possibile provvedere alla modifica manuale dell’user agent per aggirare il problema. Modificando lo user agent predefinito del nuovo Edge previa installazione di un’estensione quale User-Agent Switcher for Chrome e simulando l’utilizzo di Chrome 74 (ricorrendo alla stringa “Mozilla/5.0 (Windows NT 10.0; Win64; x64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/74.0.3729.108 Safari/537.36”), i servizi di Google potranno essere impiegati senza problemi e nessun messaggio d’allerta apparirà più nella parte superiore dello schermo.