Certificato SSL Google Chrome

Con l’arrivo di Chrome 68, tutti i siti web che non avranno un certificato SSL e non utilizzeranno la tecnologia HTTPS verranno segnalati come “non sicuri”, per cui la certificazione SSL è un must have per tuti i web master. A questo proposito, Aruba offre gratuitamente il certificato SSL con crittografia a 128 bit.

L’utilizzo del protocollo SSL e HTTPS è ormai un must have per tutti i siti web. Ciò sta a testimoniare che la connessione fra il computer, lo smartphone o il tablet dal quale stiamo operando e il server che contiene la pagina web è crittografata, così che nessuno che eventualmente intercetti la comunicazione possa sapere che cosa stiamo visitando (in maniera limitata questo funziona anche nei confronti dell’ISP o del server DNS).

Noi di TuttoTech, così come i colleghi di TuttoAndroid, utilizziamo già la tecnologia HTTPS con certificato SSL, per cui la navigazione nei nostri blog è assolutamente sicura.

Le tre principali conseguenze per un sito che venga segnalato come “non sicuro” sono che:

  • la maggior parte degli utenti potrebbe decidere di non proseguire la navigazione (per via dell’avviso che potrebbe spaventarli);
  • il sito in questione perderà posizioni nella pagina dei risultati di ricerca e quindi ranking di Google;
  • l’immagine del brand rappresentato da quel sito ne risentirà negativamente.

Come se non bastasse, il Certificato SSL DV è un servizio utile alla conformità al GDPR grazie alla trasmissione cifrata, che evita la divulgazione non autorizzata o l’accesso ai dati personali trasmessi e l’uso del protocollo sicuro di comunicazione HTTPS.

A riguardo, Stefano Sordi, Direttore Marketing di Aruba S.p.A., ha commentato: “Ancora oggi si
stima che oltre il 30% dei siti web non sia dotato di questo certificato e considerando che Chrome è
il browser maggiormente utilizzato, l’aggiornamento in questione potrebbe influenzare i
comportamenti di moltissimi navigatori che, tra poco, si troveranno davanti un messaggio così
esplicito. Il proprietario di un sito o chi lo gestisce per suo conto, se non lo ha ancora fatto, deve
intervenire subito sia per salvaguardare il proprio business online, sia per tutelare i dati dei propri
utenti.”

Per maggiori informazioni e per far certificare il proprio sito web da Aruba, vi rimandiamo alla pagina dedicata.