Toyota Prius

Alcune Toyota Prius e Auris prodotte tra il 2008 e il 2014 potrebbero essere a rischio di stallo quando si entra in modalità di guida sicura (pilota automatico). La casa automobilistica giapponese ora sta richiamando 1,25 milioni di auto elettriche in Giappone, 830.000 in Nord America e 290.000 in Europa per risolvere il problema.

La modalità di guida fail-safe, nota anche come “modalità limp“, viene attivata quando il computer dell’auto rileva un problema critico con il veicolo, che in genere significa ricevere valori di segnale molto al di fuori del normale intervallo da uno o più dei sensori. In questa modalità, la velocità della vettura è limitata a 45 KM/h, il che impedisce ulteriori danni al motore ma consente al guidatore di lasciare la strada.

Secondo la Toyota, in rari casi, i modelli di auto inclusi nel richiamo perderebbero completamente la potenza quando si entra in modalità failsafe, il che potrebbe portare ad una collisione, specialmente se guidati ad alte velocità. Il costruttore ha dichiarato che finora non sono stati registrati incidenti reali ma la società sta comunque contattando tutti i proprietari noti delle auto interessate. É anche possibile controllare se un veicolo è affetto utilizzando la targa o il VIN tramite il database di richiamo Toyota.

Ricordiamo che questo non è il primo massiccio richiamo di Toyota per le auto elettriche della sua lineup, tanto che alcune delle vetture interessate da questo problema potrebbero essere state richiamate in precedenza. Il mese scorso, l’azienda ha dovuto richiamare oltre un milione di veicoli ibridi a causa del rischio di incendio nel cavo di alimentazione.