Free Now

Conosciuto fino a ora come MyTaxi, il servizio leader in Europa per la chiamata e la prenotazione di taxi ha voluto rivoluzionare il proprio brand rinominandolo Free Now.

Al fine di far coincidere il rinnovamento del brand con l’innovazione del proprio servizio, Free Now ha annunciato anche che aggiungerà a breve i monopattini elettrici in condivisione dell’azienda hive in Portogallo, Polonia ed Austria.

Oltre al cambio di brand e alle prospettive di crescita futura, Free Now ha annunciato l’arrivo della sua integrazione di Moovit, l’app più utilizzata al mondo per il trasporto pubblico. Questa collaborazione dà vita a una partnership strategica che coniuga, per la prima volta e nella stessa App, trasporto pubblico e taxi.

Moovit + Free Now

Oggi la nostra azienda raggiunge un importante traguardo” – afferma Eckart Diepenhorst, CEO Europe di FREE NOW – “Abbiamo intrapreso un percorso di cambiamento già da qualche mese, affiancando al nostro servizio taxi anche hive, il brand di monopattini elettrici in sharing, che abbiamo lanciato alla fine del 2018. Il rebrand in FREE NOW segna ora un ulteriore passo in questa direzione: se da un lato il ruolo dei tassisti con licenza rimarrà sempre di cruciale importanza nella nostra offerta, dall’altro crediamo che sia necessario poter offrire anche altre opzioni di mobilità in futuro. La domanda degli utenti, i contesti regolatori e le possibilità tecnologiche applicate alla mobilità urbana sono, infatti, in continuo cambiamento e per mantenere ed alimentare la nostra base di utenti, dobbiamo saper evolvere. Solo in questo modo possiamo, dunque, raggiungere il nostro obiettivo: rendere la mobilità accessibile a tutti, indipendentemente da età e reddito”.

Siamo molto orgogliosi di far parte della rivoluzione della mobilità urbana di FREE NOW” –continua Barbara Covili, General Manager di FREE NOW Italia – “Poiché la concorrenza e la regolamentazione sono diverse da Paese a Paese, il servizio non adotterà una soluzione unica in tutte le location in cui opera, ma offrirà un insieme di servizi su misura nei vari mercati. In Italia, ad esempio, FREE NOW si concentrerà sul servizio taxi e, una volta regolamentato il settore, anche sul servizio di monopattini elettrici in condivisione. L’obiettivo è, infatti, crescere ulteriormente insieme agli oltre 100.000 tassisti con licenza, 4.500 dei quali operanti in Italia, che ci hanno scelto come strumento di lavoro, offrendo maggiori possibilità di scelta agli utenti, così da creare una domanda aggiuntiva”.