Jaguar XE 2020

La tecnologia a bordo delle automobili sta crescendo a un ritmo molto elevato, tanto che ormai si incomincia a parlare anche di dimensioni di display, CPU e memoria RAM per le auto. Di ciò ne è un chiaro esempio la Jaguar XE.

Fra le opzioni del pacchetto Smart Settings della Jaguar XE ve n’è infatti una che permette di “delegare” all’intelligenza artificiale la regolazione di molti aspetti legati al confort in auto, come ad esempio la posizione del sedile, la sua altezza ecc. Il tutto si basa sull’inserimento di alcuni dati di base come altezza e peso.

Questa è anche la prima auto di Jaguar che può usufruire di un pad per la ricarica wireless degli smartphone. E, come optional, viene messo a disposizione anche un cluster per le informazioni digitali da 12,3 pollici e il sistema di infotainment touchscreen I-Pace (in ogni caso, Android Auto e Apple CarPlay sono standard, indipendentemente dal livello di allestimento che si sceglie). Se non foste ancora contenti, c’è anche come optional un display heads-up per proiettare alcune informazioni di navigazione sul parabrezza.

Proseguendo con la tecnologia di bordo, troviamo uno specchietto retrovisore ClearSight (optional) dotato di videocamera che offre una vista su ciò che c’è dietro.

Di pari passo con quanto sta avvenendo nel mondo degli smartphone e della medicina, l’intelligenza artificiale ha un ruolo fondamentale nella gestione dei dati. Tuttavia, come Jaguar sta dimostrando con la Jaguar 2020 XE, l’intelligenza artificiale all’interno di un auto può venir utilizzata anche per il confort.

Chiaramente tutto l’allestimento tecnologico offerto con la Jaguar XE contribuisce si a renderla più smart ma anche a renderla più costosa e, come sicuramente sapete quando si tratta di opzional per le auto, il prezzo tende a salire piuttosto rapidamente.