Alfa Romeo Stelvio e Giulia

Con i massicci investimenti che FCA ha promesso per l’elettrificazione della propria linea di automobili, non ci stupiamo affatto che il colosso italo americano abbia annunciato, per quanto riguarda il brand Alfa Romeo, che i modelli Stelvio e Giulia arriveranno in versione ibrida entro la fine del 2019.

Al momento non abbiamo alcuna informazione certa sulle specifiche tecniche della parte plug-in ibrida. Tuttavia, stando ad alcune indiscrezioni, i motori termici verrebbero abbinati ad un propulsore elettrico alimentato da un pacco batterie che garantirebbe circa 50 km di autonomia solo in utilizzo elettrico.

Seppur la presenza del pacco batteria serva principalmente come “aiuto” al motore a benzina, sarebbe molto interessante se effettivamente venisse garantita un’autonomia di 50 KM, soprattutto durante i viaggi cittadini.

La produzione verrà mantenuta presso la fabbrica di Cassino, dove si trova la catena di montaggio di Stelvio, Giulia e Giulietta. Ricordiamo poi che FCA produrrà a Mirafiori la Fiat 500 Elettrica e il primo esemplare sarà su strada nel 2020. Entro il 2021 ci saranno 13 nuovi modelli o restyling e nuove motorizzazioni ibride ed elettriche.

Fra gli altri piani di sviluppo facenti parti degli investimenti di 5 miliardi di euro nel solo triennio 2019-2021, troviamo che FCA ha assegnato allo stabilimento di Pomigliano la realizzazione del suv compatto dell’Alfa Romeo, la 500X e la Jeep Renegade (in futuro anche Jeep Renegade ibrida plug-in e Jeep Compass).