Google Chrome Canary

Chrome Canary rappresenta la prima porta di accesso per tutte le novità che saranno poi utilizzate da miliardi di persone con la versione stabile per dispositivi mobile e desktop. Nell’ultima versione gli sviluppatori di Google hanno introdotto un miglioramento dei controlli multimediali introdotti inizialmente con Chrome 73.

In particolare, abilitando l’impostazione “global media controls” è possibile utilizzare gli stessi controlli multimediali a cui ormai siamo abituati anche in background, ovvero quando non stiamo usando il tab dove la riproduzione di audio o video.

Seppur si tratti di una funzione introdotta nella versione alpha del browser web, si tratta di una delle novità più semplici e privi di bug che sono transitate su Chrome Canary. Nel caso voleste provare la novità, dovete scaricare l’ultima versione di Chrome Canary (l’installazione può avvenire anche in parallelo con la versione stabile), digitare nella barra degli indirizzi  chrome://flags/#global-media-controls e abilitare la flag.

I nuovi controlli multimediali appariranno sotto forma di estensione accanto alla barra degli indirizzi. Cliccando sulla relativa icona, si avrà accesso ai tasti “indietro”, “play/pausa” e “avanti”, oltre al nome del file attualmente in riproduzione.

È un’aggiunta minore, certo, ma è un cambiamento che permette di avere una maggiore comodità nell’uso di servizi di streaming via il browser.