WhatsApp Windows Phone

A distanza esatta di un anno dall’eliminazione della compatibilità con moltissimi feature phone appartenenti alla serie Nokia S40, WhatsApp ha annunciato che dal 1° gennaio 2020 tutti gli smartphone con a bordo Windows Phone non verranno più supportati.

Si tratta di una decisione che sicuramente ha a che fare con il rapporto costo benefici: considerando che il sistema operativo Windows Phone ha un market share prossimo allo zero, in WhatsApp hanno probabilmente realizzato che non vale la pena continuare il supporto del servizio per un numero di utilizzatori molto basso. Che poi è bene segnalare che il client di WhatsApp per Windows Phone e Windows Mobile non riceve alcun aggiornamento da moltissimo tempo.

Ad ogni modo, considerando che WhatsApp è la piattaforma di messaggistica istantanea più diffusa al mondo, si tratta di una perdita importante per gli smartphone equipaggiati con il sistema operativo dell’azienda di Redmond.

Per poter utilizzare WhatsApp in tutta tranquillità quindi, sarà necessario avere a disposizione o uno smartphone Android oppure un iPhone. E nemmeno tali utenti dovrebbero essere tranquilli, visto che dal 1° febbraio 2020 WhatsApp non sarà più compatibile con iOS 7 e precedenti e Android 2.3.7 e precedenti.

Chissà però se il progetto Windows 10 ARM, che per adesso è vincolato ai computer portatili ma che potrebbe contare in futuro anche su un tanto atteso Surface Phone o anche Google Fuchsia apriranno la strada per lo sviluppo di una nuova app, come rumoreggiato in passato.