FaceTime

FaceTime, il servizio di videochiamate di Apple e disponibile solo su iPhone, iPad, iPod touch e Mac, è finito al centro delle notizie in questi giorni a causa di un bug che ha messo a serio rischio la privacy e la sicurezza degli utenti che lo utilizzano. Ma di cosa si tratta? Proviamo a vederci chiaro.

Privacy a rischio con FaceTime

Come disattivare FaceTime

Quasi per caso è stata scoperta una grave falla all’interno dell’applicazione FaceTime che permetteva, senza l’autorizzazione del destinatario, la possibilità di accedere a microfono e persino videocamera del dispositivo chiamato.

Era sufficiente che una persona, creando una video chiamata di gruppo, si aggiungesse alla videochiamata per abilitare il microfono del dispositivo chiamato. Inoltre, era possibile persino ricevere il video se si premeva il pulsante di accensione sul dispositivo.

La cosa che fa maggiormente scalpore di tutta questa storia però è che Apple era stata avvisata. Il 20 gennaio, un utente ha twittato menzionando l’account di supporto di Apple descrivendo chiaramente l’essenza del bug di FaceTime: “Mio figlio ha riscontrato un grave difetto di sicurezza nel nuovo iOS di Apple. Si può ascoltare un  iPhone / iPad senza l’eventuale approvazione.” L’adolescente aveva scoperto il problema il giorno prima, il 19 gennaio, secondo l’imprenditore tecnologico John Meyer, che era in contatto con loro. CNET ha identificato l’utente come Michele Thompson, il cui figlio quattordicenne ha incontrato per la prima volta il difetto durante la creazione di una chiamata di gruppo con FaceTime con gli amici per coordinare la strategia durante una partita di Fortnite.

L’unica risposta avuta da Apple è stata la sospensione delle video chiamate di gruppo attraverso FaceTime.

Dopo aver letto questo articolo, se doveste avere ancora paura per la vostra privacy usando FaceTime, vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida dettagliata su come disabilitare FaceTime su iPhone, iPad o Mac.