Siri Shortcuts

Neanche il tempo di averla presentata alla WWDC 2018 che Apple si è ritrovata a dover fronteggiare una causa legale relativa al copyright del marchio. Stiamo parlando dell’applicazione Siri Shortcuts, ovvero la principale novità legata all’assistente digitale che permette di automatizzare alcuni comandi.

La causa afferma che Apple ha copiato il logo di una piccola società tecnologica chiamata Shift, che utilizza la tecnologia blockchain per creare siti web. Shift afferma che il logo di Siri Shortcuts ha una sorprendente somiglianza con la sua stessa icona. Pertanto, Shift chiede a Apple di “smettere di infrangere la proprietà intellettuale” o di pagare 200.000 dollari, ritenuto un giusto compenso per “rinnovare il proprio logo.”

Siri Shortcut logo copiato

Volendo tirare anche una frecciatina a tutta la vicenda, Shift afferma che Apple ha voluto copiare il suo logo nonostante sia dichiari un’azienda molto attenta al design dei propri prodotti.

Come potete vedere nell’immagine sopra, i due loghi sembrano avere pochissime somiglianze, quindi è altamente improbabile che questa causa sia qualcosa di più di una trovata pubblicitaria per Shift.

Gli avvocati di Shift tuttavia sostengono la causa con tutte le loro forze:

Il nostro cliente ha speso molto e continua a dedicare tempo e sforzi alla pubblicità e a promuovere il proprio marchio come fonte della sua applicazione scaricabile”, ha scritto il rappresentante legale di Shift. “I clienti hanno riconosciuto e associato il marchio Shift come fonte del prodotto del nostro cliente. Di conseguenza, il marchio Shift è diventato una risorsa di valore sostanzioso e un simbolo della buona volontà dei nostri clienti.