Nebula Capsule Max

Tra i tanti brand del produttore ANKER, specializzato in accessori, speaker e cuffie, c’è anche il marchio NEBULA che racchiude i prodotti video. Abbiamo avuto modo di provare per alcune settimane NEBULA Capsule Max by Anker, un proiettore portatile compatto ma decisamente sorprendente.

Scoprite come funziona, quali sono i pregi e quali i difetti di questo piccolo gioiellino che potrà farvi vivere emozioni da cinema (o quasi) anche in casa nella nostra recensione completa.

Design

Come lascia intendere il nome, la forma del proiettore ricorda quella di una capsula o meglio di una lattina. La variante max è leggermente più alta di una comune lattina, e il peso ovviamente è differente, ma l’ingombro è simile, tanto che potrete portare il proiettore in uno zainetto o in una borsa senza particolari problemi.

Sulla capsula sono presenti tutti i comandi per interagire con il sistema operativo, di cui parleremo più avanti, mentre nella parte posteriore troviamo un paio di pulsanti e alcuni connettori. Nella parte superiore abbiamo i tasti soft touch per regolare il volume, quelli per navigare nel menu, il tanto di conferma e un tasto Indietro.

Dalla parte opposta rispetto alla lente del proiettore troviamo il tasto di accensione, quello per attivare la modalità speaker Bluetooth, il connettore di alimentazione, una porta USB-A, una HDMI in ingresso e una uscita AUX per collegare l’audio a un impianto home teather. Nella parte inferiore infine trova posto un aggancio a vite per fissare il proiettore su un comune cavalletto da fotocamera, per un posizionamento più semplice in casa. I materiali utilizzati trasmettono una sensazione di qualità, così come il peso.

Recensione NEBULA Capsule Max, un videoproiettore portatile davvero eclettico 5

Funzionalità

NEBULA Capsule Max dispone di Android 8.1 con interfaccia semplificata Nebula UI. All’interno del sistema sono già presenti alcune applicazioni, in particolare Netflix, YouTube e Amazon Prime Video, per iniziare a fruire dei propri contenuti.

È comunque possibile installare altre applicazioni grazie a Nebula Manager, una sorta di Play Store personalizzato da cui attingere. Sono presenti principalmente app dedicate a servizi di streaming audio o video, come Disney+, Spotify, TuneIn, RedBull TV, MLB, Deezer, Vevo e molte altre.

Sono inoltre presenti i client per Kodi e Plex, che permettono di collegarsi a eventuali server domestici per lo streaming dei contenuti personali. Il tutto si controlla tramite telecomando a infrarossi o con l’applicazione Nebula Connect da installare sul vostro smartphone Android o iOS.

Recensione NEBULA Capsule Max, un videoproiettore portatile davvero eclettico 6

Grazie all’applicazione risulta ad esempio molto più semplice effettuare le ricerche, inserire nome utente e password per i servizi, visto che si utilizza la tastiera virtuale dello smartphone, molto più comoda rispetto a quella proiettata sul muro. La copertura del WiFi, unico modo per connettersi alla rete, è molto buona e la connessione risulta sempre stabile e affidabile, anche negli streaming più complessi.

Prestazioni

La luminosità massima di NEBULA Capsule Max è di 200 ANSI Lumen, il che significa che per gustarvi un film dovrete posizionare il proiettore in una stanza buia. Se l’immagine è proiettata da molti vicino, ad esempio 50 centimetri, la luminosità può essere sufficiente anche con molta luce, ma se volete l’effetto cinema, con 100 e più pollici, allora dovrete necessariamente rimanere al buio.

Non è necessario molto spazio, visto che già a 50 centimetri di distanza potete ottenere uno schermo da 17 pollici, più della maggior parte dei notebook. Basta posizionare il proiettore a 2 metri dalla parete, o dalla superficie su cui proiettare, per ottenere uno schermo da 70 pollici, davvero ottimo per un film in compagnia.

Abbiamo provato a posizionare NEBULA Capsule Max a 4 metri dalla parete, andando oltre alle specifiche del costruttore, ottenendo uno schermo che sfiora i 140 pollici. Va detto che la definizione cala in maniera vistosa ma è comunque possibile godersi un buon film senza particolari rinunce. Rimanendo a circa tre metri dalla parete però otterrete i risultati migliori, con un corretto equilibrio tra dimensioni dello schermo e qualità dell’immagine.

Lo speaker integrato è più che sufficiente per un film senza particolari pretese, la classica commedia per famiglie o un film di animazione per i più piccoli, ma se volete una qualità migliore dovrete ricorrere a una soluzione esterna, sia tramite l’uscita cablata nella parte posteriore sia tramite Bluetooth.

Nei nostri test abbiamo provato a collegare il proiettore a una soundbar Xiaomi ottenendo risultati davvero strepitosi, senza alcun ritardo o problema di sincronia tra audio e video. Va segnalato che nelle scene più “silenziose” la ventola di raffreddamento è percepibile in maniera distinta, soprattutto se siete posizionati in prossimità del proiettore. Se però avete la possibilità di fissarlo a soffitto o lontano dal divano, allora l’esperienza d’uso sarà quasi perfetta.

Da segnalare la correzione keystone verticale e orizzontale, che vi permetterà ad esempio di posizionare il proiettore in basso o di lato rispetto al punto di proiezione. Tutte le regolazioni sono automatiche, così come la messa a fuoco, per cui non sarà necessario effettuare alcuna variazione per poter godere immediatamente dei vostri contenuti. È comunque possibile intervenire manualmente, soprattutto per quanto riguarda il keystone orizzontale che sembra soffrire di qualche problema nella regolazione automatica.

Batteria & Autonomia

La batteria da 9.700 mAh garantisce fino a 4 ore di funzionamento, anche se il dato si riferisce alla riproduzione in locale. In streaming invece l’autonomia scende a circa 3 ore. Nelle nostre prove abbiamo riscontrato che i dati forniti da ANKER sono corretti, nonostante alcuni messaggi contraddittori.

È capitato infatti che comparisse un messaggio relativo alla scarsa autonomia residua, meno del 20%, dopo circa 15 minuti di streaming, ma il messaggio è scomparso subito, permettendoci di guardare un film di due ore senza alcun problema. Solo nella fase finale NEBULA Capsule Max ci ha avvisati che l’autonomia residua era inferiore al 20%, ma siamo riusciti a guardare contenuti su YouTube per un’altra ora senza che il proiettore si spegnesse.

Analoghi i risultati con la riproduzione locale, con due film scaricati nella memoria interna e riprodotti per oltre 3 ore e mezza, con una percentuale di batteria residua del 10% circa. La ricarica, che può essere effettuata solo con il caricabatteria proprietario da 45 watt, richiede circa 2 ore e mezza, ma è possibile utilizzare il proiettore mentre si carica, o tenerlo sempre collegato alla corrente per ottenere un’autonomia illimitata, perfetta per una maratona del Signore degli Anelli o per una lunga sessione di binge watching di tutte le stagioni del Trono di Spade.

In conclusione

NEBULA Capsule Max è decisamente un ottimo prodotto se state cercando qualcosa di portatile, da mettere nello zaino per guardare contenuti a casa di amici o parenti. L’autonomia vi permette di guardare un film all’aperto, a patto di trovare una superficie adatta, o in qualsiasi ambiente in cui ci sia una parete bianca.

I suoi limiti più grandi sono la risoluzione HD e la luminosità, che richiede ambienti praticamente bui per la visione. Niente di preoccupante però, soprattutto se vi interessa la portabilità o se non avete la possibilità di trovargli una collocazione fissa.

Potete acquistare NEBULA Capsule Max su Amazon a 399,99 euro, con spedizione gratuita per gli iscritti al programma Prime, utilizzando il codice sconto SRJCBNSJ valido fino al 31 maggio.