wearables nuovo materiale

Un gruppo di ricercatori della North Carolina State University ha creato un materiale elettronico ultrasottile ed estensibile che è permeabile ai gas o traspirante, pensato per essere usato per tecnologie biomediche e indossabili e, per metterlo alla prova, ha creato una manica indossabile che è stata utilizzata per controllare un gioco di Tetris.

Per creare questo materiale, i ricercatori hanno usato una tecnica chiamata “the breath figure method”: hanno realizzato una pellicola polimerica estensibile con fori distribuiti uniformemente e l’hanno rivestita immergendola in una soluzione piena di nanofili d’argento e quindi pressato a caldo il materiale per fissare i nanofili.

Una svolta per il settore dei dispositivi wearables

Stando a quanto spiegato dal professor Yong Zhu, il metodo utilizzato è piuttosto semplice da riprodurre, anche su scala ridotta e potrebbe essere adottato nel settore dei dispositivi indossabili.

Si tratta, in sostanza, di una soluzione che potrebbe trovare ampio spazio nei wearable, consentendo la realizzazione di dispositivi traspiranti più comodi e con meno probabilità di irritare la pelle e di elettrodi asciutti da applicare sulla pelle per nuove possibilità nei campi di elettrocardiografia (ECG) ed elettromiografia (EMG).

Resta da capire quando tale soluzione potrebbe trovare spazio in dispositivi destinati alla commercializzazione.