Huawei Matebook X Pro 2020 prestazioni

Le vendite e le spedizioni hardware rallentano nell’intero settore tecnologico in base agli ultimi dati forniti da Gartner, che ha provato a prevedere l’andamento dell’intero 2020 confrontandolo con quello dello scorso anno. Diamo un’occhiata a qualche numero.

Il COVID-19 fa segnare un -14% nelle spedizioni globali

In base a quanto riportato dalla fonte, il declino delle spedizioni di dispositivi tecnologici nel 2020, rispetto allo scorso anno, si attesterà sul 13,6%. Naturalmente la causa è da ricercare nel COVID-19, che ha provocato ingenti danni non solo alla salute pubblica, ma anche all’economia globale. Il coronavirus ha infatti indirettamente colpito il settore tecnologico (così come molti altri, come quello automobilistico), con il settore smartphone e di telefonia in generale a farne le peggiori spese (rispettivamente -13,7% e -14,6% rispetto al 2019).

Questi numeri assumono un valore ancora più significativo se pensiamo che, dopo qualche periodo un po’ “stagnante”, il 2020 sarebbe dovuto partire il “boom” degli smartphone 5G. In base ai valori diffusi, la vita media degli smartphone crescerà da 2,5 a 2,7 anni, e i dispositivi 5G rappresenteranno solo l’11% delle spedizioni totali nel corso del 2020.

Meno grave il segno “meno” delle spedizioni di PC e simili (soprattutto per notebook, Chromebook e tablet), che si attesteranno secondo le previsioni sul -10,5%: probabilmente parte del calo viene mitigato dalla crescita di richieste per lo smartworking durante la quarantena.

spedizioni vendite smartphone e PC Gartner

Speriamo che i prossimi mesi si riesca piano piano a tornare alla normalità, in quanto ulteriori lockdown potrebbero risultare ancora più catastrofici anche dal punto di vista economico. Voi avete acquistato un nuovo smartphone, PC o tablet durante le ultime settimane? Fatecelo sapere nel solito box.

Potrebbe interessarti: abbiamo installato l’app IMMUNI