Uber

Uber Taxi sbarca ufficialmente a Napoli: il capoluogo campano è la seconda città italiana, dopo Torino, in cui sarà dunque disponibile il servizio attraverso l’app Uber, scaricabile gratuitamente da Google Play Store e App Store.

Uber Taxi arriva a Napoli: è la seconda città in Italia

Uber Taxi è un servizio diverso dal classico Uber, ossia quello che vediamo in alcune città del Nord Europa o negli Stati Uniti: non ci sono infatti autisti privati che utilizzano le proprie vetture per il trasporto dei passeggeri, ma solo “canonici” taxi. Attraverso l’applicazione, disponibile per Android e iOS, è infatti possibile prenotare una corsa con un tassista tradizionale, a patto ovviamente che quest’ultimo abbia aderito alla piattaforma (attualmente sono circa 50 le vetture disponibili).

La prenotazione di un taxi attraverso il servizio Uber Taxi consente di ridurre i tempi di attesa e di sfruttare promozioni o sconti, facendo risparmiare gli utenti nella percorrenza delle tratte e fornendo maggiori opportunità di lavoro ai tassisti. Grazie all’app è possibile prenotare il taxi, ricevendo informazioni sull’autista e una stima del costo: quest’ultimo non è prefissato e, a differenza del tradizionale servizio Uber, non viene pagato in anticipo ma sarà determinato dal tassametro.

Vi ricordiamo che a Napoli è già disponibile da un paio di anni anche Uber Eats, il servizio di food delivery con decine di ristoranti e locali aderenti.