Signal

Il team di Signal, popolare applicazione di messaggistica, ha annunciato l’introduzione di un nuovo strumento studiato per consentire agli utenti di applicare un effetto di sfocatura sui volti nelle foto.

Grazie a tale soluzione, gli utenti che condividono le foto tramite l’app saranno in grado di sfocare rapidamente i volti con l’editor di immagini integrato, aggiungendo un altro livello di privacy alle immagini, anche se non necessariamente nascondendo completamente l’identità del soggetto.

Signal introduce una nuova feature per tutelare la privacy

Gli sviluppatori ci tengono a sottolineare che tutto il processo avviene localmente sul dispositivo, così da salvaguardare la privacy degli utenti.

Quando si scatta una foto tramite Signal e si seleziona l’opzione Sfocatura nella barra degli strumenti, l’app rileverà automaticamente tutti i volti individuati nell’immagine e, nel caso in cui ne dovesse mancare qualcuno, gli utenti possono semplicemente sfocare i volti manualmente.

Il team di Signal ha spiegato che tale aggiornamento va collegato alle tante proteste che si stanno susseguendo in tutto il Pianeta contro il razzismo in seguito all’omicidio negli Stati Uniti di George Floyd.

L’applicazione è disponibile sia per Android che per iOS.

Leggi anche: Come funziona Google Meet