Huawei 5G

Pare che il Regno Unito abbia cambiato idea, decidendo di elaborare un piano per rimuovere entro il 2023 dalle reti 5G britanniche le apparecchiature di telecomunicazione prodotte da Huawei.

Stando a quanto riportato da The Guardian, il primo Ministro Boris Johnson avrebbe preso tale decisione sulla spinta di alcuni membri del Partito Conservatore, molti dei quali avrebbero deciso di assecondare il sentimento anti-cinese che a causa della pandemia di Coronavirus si è fatto sempre più forte.

Il Regno Unito decide di rinunciare a Huawei

Senza dubbio tale decisione farà felice il governo statunitense, che ormai da un anno è in guerra aperta con Huawei mentre da Pechino potrebbero arrivare duri provvedimenti nei confronti del Regno Unito.

Ricordiamo che la precedente scelta di puntare su Huawei per il rafforzamento dell’infrastruttura 5G inglese è stata presa con il consenso favorevole delle agenzie di intelligence britanniche, certe di potere contenere gli eventuali rischi alla sicurezza legati all’utilizzo di apparecchiature del colosso cinese.

Nelle ultime settimane le tensioni con Pechino sono via via cresciute, alimentate dalle accuse secondo cui la Cina non sarebbe stata trasparente sulle prime fasi della diffusione del Coronavirus. E a pagare le conseguenza pare che sia ancora una volta il colosso della telefonia.