Telefono alla guida: giro di vite in Australia con telecamere e IA

Cambiare drasticamente le abitudini pericolose alla guida, e farlo subito: l’intento dell’amministrazione del Nuovo Galles del Sud è chiaro, ma forse agli automobilisti servono sanzioni più severe per impedire l’uso dello smartphone alla guida.

L’impiego di nuove, sofisticate telecamere unito ad algoritmi di intelligenza artificiale consentono di individuare con precisione i trasgressori, coloro che mettono in pericolo la loro vita e quella degli altri utilizzando lo smartphone in modo non sicuro, ad esempio messaggiando mentre sono alla guida a velocità sostenuta.

persona che usa lo smartphone alla guida
Trasgressore rilevato con il nuovo sistema di sorveglianza

Dall’inizio dell’anno, nella regione che ospita Sydney, sono state più di 16.500 le persone che sono state beccate dalla polizia nell’uso dello smartphone durante la guida. Potenzialmente i trasgressori sono molti di più: ecco perché si è sentita l’esigenza di installare un sistema di sorveglianza efficiente, che possa combattere questi comportamenti illegali e pericolosi. I trasgressori saranno costretti a pagare una multa di 344$, oltre a vedersi decurtati 5 punti dalla patente.

In totale verranno spesi 88 milioni di dollari in telecamere fisse e mobili, che copriranno 45 punti di interesse in tutto il Nuovo Galles del Sud. Al contrario di misure come gli autovelox, non ci sarà alcun cartello che segnalerà la loro presenza, come fa notare il Ministro dei Trasporti Andre Constance:” Sfortunatamente dobbiamo usare l’elemento a sorpresa affinché le persone pensino ‘Bene, potrei essere beccato in qualunque momento’, […] voglio un cambio di condotta e lo voglio immediatamente. Non si tratta di batter cassa, ma di salvare vite umane.”

uso smartphone alla guida sul camion
Trasgressore a bordo di un veicolo pesante

Le telecamere sono state provate per un periodo di 5 mesi: in totale, su 8,5 milioni di macchine controllate, più di 100.000 guidatori sono stati trovati ad usare il telefono alla guida, in contrasto con le leggi vigenti. Le persone vengono beccate ad usare Facebook, o a messaggiare alla guida con una mano: in un caso addirittura entrambe le mani venivano utilizzate per l’uso del telefono, mentre il passeggero teneva lo sterzo.

uso smartphone alla guida con due mani
Guida senza mani

“Studi indipendenti hanno mostrato che queste telecamere possono prevenire circa 100 incidenti fatali o gravi nel corso di 5 anni”, dichiarata il Ministro delle Strade Regionali Paul Toole. Purtroppo, la sorveglianza elettronica delle telecamere col supporto dell’intelligenza artificiale sembra essere l’unica arma efficace al momento per combattere questo fenomeno dilagante, e pericoloso. Il governo del Nuovo Galles del Sud prevede di espandere progressivamente il programma, così da controllare 135 milioni di veicoli all’anno entro il 2023.