Panasonic Lumix S1

Apertura col botto del Photonika 2018, con il colosso giapponese Panasonic che ha approfittato dell’evento per presentare le nuove Panasonic Lumix S1 e Panasonic Lumix S1R. Si tratta di mirrorless full frame di fascia medio alta che hanno lo scopo di spodestare le Sony A7 III e la Sony A7R III dal trono.

Entrambi i modelli hanno una stabilizzazione dell’immagine integrata, un EVF ampio, risoluzione rispettivamente di 47 MP per la Panasonic Lumix S1 e di 24 MP per la Panasonic Lumix S1R, un display LCD inclinabile triassiale per fotografi e vlogger e due slot per schede SD e XQD.

Sul fronte video, con il supporto al 4K 60fps e ai 10bit 4:2:2, le videocamere S1 e S1R saranno ugualmente adatte per la fotografia e il video, rendendole perfette per una più vasta audience.

Per raggiungere il livello dei suoi più grandi rivali, Panasonic non sta gareggiando da sola. Ha stretto una collaborazione con Sigma e Leica e utilizzerà il sistema di montaggio L-Mount di Leica esistente. Questa è una mossa pratica, dal momento che le due fotocamere possono contare sin da subito su quasi una dozzina di obiettivi e adattatori SL. Tra l’altro, il sistema di aggancio è compatibile anche con le lenti con le lenti pensate per sensori APS-C TL.

Gli obiettivi Leica sono già disponibili, ma sono molto costosi. Per rendere più accessibile il costo d’entrata per i potenziali clienti, Panasonic ha annunciato alcuni obiettivi “fatti in casa”, tra cui un 24-70mm, un 70-200mm e un 50mm f/1.4. Stando a quanto dichiarato, l’obiettivo è quello di avere fino a 10 lenti entro il 2020.

Purtroppo al momento non abbiamo molte informazioni su prezzi e disponibilità delle Panasonic Lumix S1 e Panasonic Lumix S1R, per cui dobbiamo aspettare probabilmente l’avvicinarsi del natale per saperne di più.