Cultura Tech

Cosa accade appena si smette di fumare? Ve lo dice OmniCalculator, uno strumento online

Fumare

Nonostante sia una cosa saputa e risaputa ormai da decenni, il vizio del fumo continua a essere una delle abitudini sbagliate di milioni e milioni di persone e, sfortunatamente, anche di molti giovani. Il fumo è una delle principali cause di cancro ai polmoni e, al di là di scoprire nuove tecnologie per individuarli e curarli, bisognerebbe agire in maniera preventiva.

C’è da dire però che se sono tante le persone che iniziano a fumare, sono altrettante quelle che smettono. Per darvi un aiuto a smettere di fumare, è stato creato uno strumento online chiamato OmniCalculator molto interessante che permette di vedere che cosa accade dal primo giorno in cui si smette.

Questo strumento stimolante ti mostra il processo di recupero dopo la cessazione del fumo. Dopo aver digitato il giorno in cui ne esci, calcola la durata della vita e le date dei miglioramenti previsti per la salute. Smettere di fumare è un processo difficile. Vedere quando la sindrome da astinenza diminuirà o quando i rischi del cancro diminuiranno, stimolerà la mente e soprattutto la volontà di continuare.

Quando smetti di fumare, il tuo corpo inizia a funzionare in modo diverso. A breve termine, la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna si adattano. Con il passare degli anni poi, i rischi per il cancro e le malattie cardiache si avvicinano a quelli dei non fumatori. Questa strumento non può aiutarti materialmente a smettere di fumare ma può essere un grande aiuto dal punto di vista psicologico.

In particolare:

  • Entro le prime 24 ore, l’organismo inizia a reagire all’assenza di nicotina. Secondo una ricerca scientifica, la frequenza cardiaca calerà presto intorno ai 9 bpm. È un effetto benefico dell’astinenza, ma all’inizio può farti venire le vertigini.
  • Nei giorni seguenti di astinenza, potresti incontrare ansia, irrequietezza e difficoltà di concentrazione. Questi effetti raggiungono il picco intorno al terzo giorno, alleggeriscono significativamente entro la fine della seconda settimana e di solito diminuiscono entro la fine della quarta settimana.

Nel caso foste interessati a utilizzare OmniCalculator, vi basterà cliccare su questo link.

Via

Comments
To Top