Cultura Tech

Non solo Google Duplex… Anche Microsoft Xiaoice sa telefonare

Microsoft Satya Nadella

Al Google I/O 2018 la cosa che ha attirato maggiormente l’attenzione, sia di coloro che ne sono rimasti affascinati sia di coloro hanno visto l’inizio di qualcosa non proprio piacevole, è senza alcun dubbio Google Duplex, la funzione che permette all’intelligenza artificiale di Google di eseguire delle chiamate al posto nostro per prenotare ristoranti o appuntamenti di qualunque genere. Ebbene, sembra che all’appello non sia presente solo Google Duplex, visto che il bot Microsoft Xiaoice è capace delle stesse azioni.

Ieri a Londra, il gigante del software ha introdotto Xiaoice (pronunciato “SHAO-ICE”), che è stato sottoposto a lunghi test in Cina. In quel paese, Xiaoice è una personalità piuttosto popolare, con 500 milioni di amici che comunicano con esso attraverso 16 canali sui servizi di messaggistica cinese tra cui WeChat.

Il CEO di Microsoft, Satya Nadell,a ha dichiarato che Microsoft Xiaoice sa interpretare uno show televisivo, sa scrivere poesie ed è già diventato una celebrità nel paese. E mentre la maggior parte delle interazioni avviene tramite messaggi di testo, Microsoft ha rivelato che anche il suo bot AI è in grado di eseguire telefonate al posto nostro. A differenza di Google Duplex, che organizza appuntamenti e prenotazioni per gli altri, Xiaoice terrà una conversazione telefonica senza argomenti specifici con una persona.

Nadella dice che Xiaoice può avere una conversazione con chiunque, con il suo addestramento derivante da oltre un milione di chiamate. Una demo presentata da Microsoft rivela che, come Google Duplex, Xiaoice usa frasi come “Hmm” e “Mmm” per rendere l’intera conversazione del robot quanto più umana possibile.

Al momento non sappiamo se Microsoft ha intenzione di esportare questo suo bot di intelligenza artificiale al di fuori dei confini cinesi ma, considerata la capacità di sviluppo software nelle mani di Google e Microsoft, nel prossimo futuro ne vedremo delle belle (o delle brutte, in base ai punti di vista).

Via  Fonte

Comments
To Top