nexive consegna con pin

In un contesto in cui i contatti con gli estranei è ridotto a zero per evitare la propagazione del Coronavirus, molte aziende stanno attuando cambiamenti per tutelare la salute dei propri dipendenti e, come vedremo, dei clienti. In questo contesto si muove anche Nexive, realtà di spicco del mercato postale nazionale, che in queste ore annuncia la consegna con PIN.

Nexive svela la consegna con PIN

Durante la fase di quarantena, e più in dettaglio nella prima settimana di aprile, è stato registrato un incremento del 50% del ritmo delle spedizioni eCommerce. Questo ci permette di farci un’idea dell’enorme mole di lavoro a cui i dipendenti Nexive vanno incontro in queste settimane di emergenza. La consegna con PIN non solo tutela la salute dei clienti Nexive, ma permette anche agli operatori di svolgere il proprio lavoro in sicurezza, evitando così di entrare in contatto con i clienti durante la fase di firma sul palmare.

Come funziona la consegna con PIN

La consegna con PIN si basa sulla presenza di un codice univoco noto solo al cliente e che va conservato fino alla consegna da parte di Nexive. L’invio tramite email del codice PIN viene attivato automaticamente e gratuitamente su tutti i prodotti con Sistema Espresso (consegna rapida entro 24/48 ore) e con il Sistema Completo (consegna su appuntamento).

Il codice in questione deve essere comunicato all’operatore al citofono (o di persona, a distanza) che, inserito all’interno del sistema, sostituisce la firma e permette così di evitare ulteriori contatti fra il cliente ed il lavoratore che può così rilasciare il pacco.

Nel caso in cui il ricevente fosse impossibilitato a comunicare il PIN all’operatore, Nexive garantisce la consegna del pacco tramite l’inserimento della firma dell’operatore con dicitura “COVID19” a livello del campo destinatario.