Group of young teenagers students using smartphone on a school break

La tecnologia è diventata, ormai, da tempo, uno strumento importante della nostra vita. Purtroppo, però, c’è chi ne approfitta e questo non è affatto un bene. Qualche giorno fa, sul Journal of the American Medical Association, è stato pubblicato un articolo nel quale viene dimostrato, in poche righe, come l’ADHD – Attention Deficit Hyperactivity Disorder, in italiano Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività – possa essere legata, soprattutto negli adolescenti e bambini, all’utilizzo eccessivo di smartphone e tablet.

L’esperimento effettuato negli Stati Uniti da un gruppo di medici su un campione di 2587 studenti ha dimostrato, infatti, che quasi la metà di loro dimostravano alcuni sintomi – iperattività e poco autocontrollo – della patologia. Ovviamente questo studio non rivela ufficialmente se l’utilizzo eccessivo di smartphone e tablet sia legato effettivamente all’ADHD.

Il Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività può, comunque, colpire anche i più adulti. Quel che è certo è che la nuova generazione passa molto tempo, il più del dovuto, vicino ad un qualsiasi dispositivo digitale. Il nostro consiglio è quello di limitare l’utilizzo di smartphone, tablet e anche videogiochi al vostro bambino e spronarlo, soprattutto, ad uscire a giocare al parco insieme ai suoi amici.

E voi conoscevate già questa malattia?