Cultura Tech

Fibra & ADSL, per risparmiare meglio cambiare operatore ogni 24 mesi

Stando a una nuova ricerca pubblicata da SosTariffe.it, per risparmiare sugli abbonamenti Fibra & ADSL è meglio cambiare operatore, in media, ogni 24 mesi. In questo modo, il guadagno medio è di 55 euro l’anno.

L’intero calcolo della ricerca tiene conto non solo dei costi di disattivazione o di attivazione (quando presenti) ma anche delle offerte che puntualmente vengono fatte ai nuovi clienti | Wind Fibra e Wind FibraFamily, dal 18 Giugno nuove offerte da 24,90 euro | che vanno anche ad ammortizzare l’eventuale penale da pagare per via del modem a rate per 48 mesi. In media infatti, questi bonus ammontano a quasi 181 euro per chi attiva una nuova tariffa in fibra ottica e 168 euro per chi opta (o è costretto) per un’offerta ADSL.

Questo perché nella maggior parte dei casi, dopo 24 mesi dall’attivazione dell’offerta, non ci sono più penali che impongono la restituzione degli sconti usufruiti e dunque rimangono da versare solo i costi che il provider sostiene per trasferire la linea al nuovo fornitore (circa 35 euro).

Volendo fare una comparazione, disdire una tariffa fibra dopo 1 anno dall’attivazione ha un costo complessivo (disattivazione del servizio, più penali per il recesso anticipato) di circa 209,50 euro, mentre dopo 2 anni costa in media 195, 4 euro.

Insomma, con le offerte Fibra & ADSL che si moltiplicano come non mai e continueranno inevitabilmente a farlo, soprattutto nel prossimo futuro con Open Fiber che cablerà sempre più comuni nelle aree bianche, ovvero quelli a fallimento di mercato, rimanere fedele ad un operatore è assolutamente l’ultima cosa da fare per abbassare il costo mensile da sborsare per una linea broadband o ultra broadband.

Fonte: Corrierecomunicazioni

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2018 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top