Bari Fastweb WiFi e 5G

Attraverso un accordo siglato in questi giorni tra Fastweb e Amtab S.p.A., Azienda Mobilità e Trasporti Autobus Bari, la copertura Wi-Fi nella città di Bari verrà migliorata come non mai. In particolare, Piazza Aldo Moro, Corso Vittorio Emanuele, Corso Cavour e lo spazio circostante l’Opera Salesiana sono le prime aree individuate in accordo con l’Amministrazione di Bari per il miglioramento della copertura.

Invece che installare solamente ripetitori e access point, l’accordo prevede di migliorare le infrastrutture già presenti dell’azienda di trasporti (come pensiline, fermate e biglietterie) connettendo ognuna di esse in fibra ottica con la centrale.

WiFi IoT

Sempre da accordi, il costo totale dell’ammodernamento della città di Bari dal punto di vista della copertura del Wi-Fi sarà pienamente a carico di Fastweb che, probabilmente, rientrerà dell’investimento in futuro attraverso accordi successivi sulla disponibilità di banda.

Connettere ogni infrastruttura dei mezzi pubblici per le strade di Bari significherà anche realizzare lo scheletro per una Smart City in tutto e per tutto, direttamente correlata ai servizi di Internet of Things (IoT) e Internet of Data (IoD). Il tutto poi verrà ulteriormente migliorato grazie al 5G.

A proposito di 5G, sappiamo bene che Bari è una delle città in cui Fastweb ha avviato i primi test per la connettività di nuova generazione. Dal punto di vista del progresso digitale, non potrebbe esserci di meglio.

Questa è per noi una opportunità concreta per rappresentare ai cittadini la forza di questa tecnologia. Attivare connessioni efficienti e veloci negli spazi pubblici è la maniera migliore per far comprendere quanto questi strumenti possano avere risvolti concreti nella vita delle persone e nella qualità dei servizi“, ha dichiarato il Sindaco di Bari, Antonio Decaro. “Da tempo stiamo investendo sulla digitalizzazione del servizio di trasporto pubblico urbano, in tutte le sue componenti e sicuramente oggi con stipulato tra l’azienda municipale e Fastweb facciamo un discreto passo in avanti“.