Cultura Tech

Emirates introduce i finestrini virtuali sugli aerei Boeing 777-300ER

Emirates Boeing 777-300ER

La compagnia aerea Emirates ha comunicato che la prima classe di tutti i voli con aerei Boeing 777-300ER non avranno più dei finestrini reali ma verranno utilizzati dei finestrini virtuali.

Salendo su un aereo, la speranza che la maggior parte ha è quella di avere un posto laterale così da poter guardare fuori dal finestrino e quindi godersi il panorama a vista d’uccello. Purtroppo, in economica la percentuale di capitare dal lato finestrino è inferiore rispetto a quella di finire sulle file centrali. Se invece volate in prima classe con Emirates, i finestrini reali saranno pian piano rimossi in favore di quelli virtuali.

Al posto dei classici finestrini, la prima classe degli aerei Boeing 777-300ER avrà una serie di fotocamere connesse in fibra ottica a dei display interni che permetteranno una visione in tempo reale.

Operazione di marketing ma anche maggiore efficienza di volo

Il presidente di Emirates, Sir Tim Clark, afferma che la qualità delle immagini è in realtà migliore dei finestrini reali e, per quanto riguarda i passeggeri, sarà come se la finestra reale fosse ancora lì. Tuttavia, in termini di volare effettivamente, ci sono alcuni grandi vantaggi.

Includere finestrini su un aereo significa aggiungere ulteriore peso in modo da garantire che la struttura rimanga forte. Se si rimuovono tutte le finestre, l’aereo non solo diventa molto più leggero, ma può anche volare più velocemente, volare più in alto e bruciare meno carburante. Quindi, in cambio della perdita dei finestrini tradizionali, i passeggeri dovrebbero arrivare a destinazione più velocemente e (si spera) pagare di meno.

Questo tuttavia sarà vero in futuro e non adesso che i finestrini virtuali di Emirates sono dedicati alla sola prima classe.

Fonte: Pcmag

Comments
To Top