Satelliti Starlink SpaceX

Con il lancio della costellazione di satelliti Starlink di SpaceX avvenuta qualche giorno fa, l’azienda ha fatto il primo passo verso l’offrire un servizio di connettività a Internet satellitare disponibile in tutto il mondo. Seppur molto piccoli (basati sullo standard CubeSat), i 60 satelliti Starlink e le loro piccole luci saranno visibili stasera in Italia in determinati punti e in determinati orari.

Nello specifico, se siete interessati a vedere un “trenino” nel cielo, dovrete alzare lo sguardo (sperando che il cielo non sia coperto dalle nuvole) ai seguenti orari:

  • Alle 20:42: è previsto il passaggio nel cielo di Umbria, Lazio, Sardegna, Abruzzo, Molise, visibile nella direzione sud-ovest;
  • Alle 20:43: Trentino Alto Adige, ​Friuli Venezia Giulia, Marche, Campania, Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia (direzione sud-ovest);
  • Alle 22:20: Liguria, Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana: bisognerà rivolgere lo sguardo a ovest.

Ricordiamo che la luminosità molto elevata e la vicinanza alla superficie dei satelliti Starlink, se da un lato è positiva per coloro che vogliono “intercettarli” con lo sguardo da terra e per la copertura di rete (maggiore potenza di segnale renderà superflue le antenne satellitari), dall’altro è abbastanza negativo per l’osservazione astronomica: sono infatti diversi gli scienziati preoccupati che la costellazione di satelliti Starlink (al momento formata da soli 60 CubeSat ma in futuro è previsto il lancio di migliaia e migliaia di altri esemplari) vada a creare dei problemi all’osservazione con i telescopi amatoriali e professionali.