Cultura Tech

Occhio, furbetti… Amazon inizia a bannare chi ha il “reso facile”

Amazon

Oltre che la vasta selezione e i prezzi generalmente più bassi rispetto alla concorrenza (non più a discapito dei dipendenti), Amazon è un e-commerce molto apprezzato per il suo servizio di resi che, entro 30 giorni dalla ricezione del prodotto, consente un rimborso completo senza fornire alcuna motivazione.

Le politiche di reso di Amazon però vengono messe alla prova da molti utenti che, per usare un eufemismo, possiamo dire che hanno il “reso facile“. Per contrastare questi utenti e assicurarsi che il servizio di reso venga utilizzato nei limiti dei termini e delle condizioni, sembra che stiano incominciando ad arrivare e-mail di ban.

Secondo il Wall Street Journal, l’azienda sospende l’account degli acquirenti per le violazioni che includono la restituzione di articoli troppo spesso. Ad alcuni utenti non sta venendo nemmeno detto cosa hanno fatto di sbagliato.

Amazon rende i resi facili e gratuiti per molti dei suoi articoli, il che ha spinto molti negozi fisici a offrire le stesse politiche per lottare e per competere con il gigante dell’e-commerce. Tuttavia, il servizio funziona se nessuno ne abusa (come molte altre cose fra l’altro).

Dozzine di persone si sono rivolte a Twitter e Facebook per lamentarsi di Amazon che chiudendo i loro account senza preavviso o una spiegazione. Una di queste, Claire Bochner, ha scritto lo scorso Aprile di essere “esiliato” da Amazon per “ritorni eccessivi”. Altre persone hanno notato che erano stati anche banditi dal sito per ragioni simili.

Raggiunta per un commento sulla questione, il servizio delle relazioni pubbliche di Amazon ha così risposto:

Vogliamo che tutti siano in grado di utilizzare Amazon, ma ci sono rare occasioni in cui qualcuno abusa del nostro servizio per un lungo periodo di tempo. Non prendiamo mai queste decisioni alla leggera, ma con oltre 300 milioni di clienti in tutto il mondo, adottiamo misure appropriate per proteggere l’esperienza di tutti i nostri clienti.

Se un cliente crede che abbiamo commesso un errore, li incoraggiamo a contattarci direttamente per consentirci di esaminare il suo account e adottare le misure appropriate.

Via  Fonte

Comments

TuttoTech, il tuo nuovo punto di riferimento per la tecnologia

2018 © TuttoTech.net di Mikhael Costa - MK Media S.r.l. c.r. - P.Iva: 08123000963 Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

To Top