Xbox Two

Durante la conferenza dell’E3 2018 di Microsoft, oltre alla presentazione di molti giochi, il capo della divisione hardware, Phil Spencer, ha pronunciato le primissime parole sulle nuove console Xbox (si, al plurale).

Spencer ha rivelato che il team hardware di Microsoft è “impegnato in profondità nell’architettura” delle prossime console Xbox. Ha anche promesso di portare avanti “l’impegno a stabilire il punto di riferimento per i giochi da console“. Ha anche aggiunto che la società è impegnata nella costruzione di una “organizzazione di software house personali per creare sempre nuovi titoli esclusivi.”

Egli ha poi concluso il suo discorso dichiarando che i giocatori saranno sempre in grado di sperimentare il meglio dei giochi su Xbox “oggi, l’anno prossimo e tutti gli anni successivi“. L’arrivo è previsto per il 2020, perciò fra un paio d’anni.

Durante il suo discorso, Spencer ha anche spiegato che il mondo del gaming è a un punto di svolta. In questo momento Microsoft si sta impegnando a sfruttare “l’ampiezza delle sue risorse per offrire il futuro” che, nella visione di Microsoft, è fatto molto di cloud e intelligenza artificiale. Gli esperti di Microsoft Research infatti stanno sviluppando il futuro dell’IA da gioco per creare mondi e personaggi più ricchi e coinvolgenti.

Insomma, a conti fatti Phil Spencer ha detto molto ma non ha detto nulla sulle nuove console. Considerando che ha parlato al plurale e che probabilmente non si stava riferendo a una sola console per generazione, è lecito attendersi che anche la prossima versione di Xbox sarà dotata di un modello S e di un modello X.