Windows 10

Con l’intenzione di svecchiare Windows 10 ed eliminare tutti i software che sono stati portati dietro da Windows 7, Microsoft ha incominciato il processo di rimozione dello “Strumento di Cattura”, ovvero quel software di sistema che permette di catturare gli screenshot.

Con la Build 17704 rilasciata ieri agli Insider, Microsoft ha iniziato ad informare gli utenti dell’intenzione di rimuovere la classica utility dal sistema operativo. Al suo posto, è stata introdotta la nuova app “Nota su schermo“:

Avviso…

Strumento di cattura verrà rimosso in un aggiornamento futuro. Prova le funzionalità migliorate ed esegui la cattura come al solito con Note su schermo

Strumento di Cattura

Chiaramente la transizione non sarà netta e Microsoft concederà ancora diversi mesi prima di rimuovere del tutto lo Strumento di Cattura da Windows 10. Di fatto, la prima avvisaglia che si è avuta con l’ultima build per gli Insiders non dovrebbe diventare effettiva fino al rilascio di Redstone 5 in forma stabile o persino ancora oltre.

La decisione di rimuovere vecchi software e rimpiazzarli con dei nuovi che, oltre ad offrire le stesse funzionalità, ne mettono a disposizione delle altre e che un’interfaccia grafica più moderna, si può far risalire a Paint e alla sua “rimozione” in favore di Paint 3D.

Microsoft comunque ha le orecchie aperte ai feedback che riceverà dagli Insiders circa questa decisione. Voi che cosa ne pensate?