Windows 10 October 2019 Update Windows Sandbox

Da quando Microsoft ha deciso di non sviluppare più versioni rivoluzionarie di Windows ma di aggiornare, di anno in anno, Windows 10, ci siamo ritrovati con aggiornamenti graduali che hanno sempre introdotto un mix fra novità “sotto il cofano” e novità più visibili legati alla UI o alle app. Sfortunatamente però sembra proprio che l’aggiornamento a Windows 10 October 2019 Update (19H2) non apporterà alcuna miglioria visibile, trattandosi per lo più di una sorta di Service Pack.

Si tratta di un peccato in quanto Microsoft non può così rispondere a dovere al nuovo macOS 10.5 Catalina. L’indiscrezione viene sia dal rilascio prima del previsto del nuovo Windows 10 20H1 agli iscritti del programma Insider sia dalla voglia di allineare lo sviluppo di Windows a quello di Azure, così che l’ecosistema consumer e l’ecosistema aziendale possa proseguire sullo stesso binario.

Con Windows 10 October 2019 Update (19H2) quindi, gli sviluppatori diMicrosoft dovrebbero focalizzarsi sull’ottimizzazione del sistema operativo rilasciando un aggiornamento incentrato sul miglioramento delle caratteristiche già presenti.

Di contro, su Windows 10 20H1 sono state già scovate alcune novità che permetteranno di portare Windows Update a un nuovo livello. Stiamo parlando di un’opzione (accessibile digitando Impostazioni di ottimizzazione recapito nella casella di ricerca del sistema operativo quindi cliccando su Opzioni avanzate) che permetterà di impostare un valore in Mbps da assegnare a Windows Update: in tal modo, gli aggiornamenti di sistema o gli aggiornamenti di sicurezza andranno ad impattare sulla banda internet secondo i parametri decisi dagli utenti.

L’aggiornamento in questione, come suggerito dal nome, verrà rilasciato nel mese di ottobre 2019. Nel frattempo, scoprite le novità dell’aggiornamento rilasciato a maggio 2019 con il nostro articolo dedicato.