Windows 10 20H1

Con la prossima versione di Windows 10 20H1, previsto per la prima metà del 2020, torneranno disponibili gli aggiornamenti opzionali su Windows Update.

L’attuale versione di Windows 10 non consente di scegliere quali aggiornamenti installare, generando non pochi problemi: abbiamo già visto come bug e incompatibilità possano essere rilasciati e scaricati dagli utenti senza che questi possano avere il controllo su di essi.

WINDOWS 10 20H1: cosa cambia su Windows Update

La nuova versione di Windows Update consentirà nuovamente agli utenti di poter scegliere quali aggiornamenti installare, verificando preventivamente l’insorgere di eventuali incompatibilità o bug prima di procedere con l’update. Per farlo, gli utenti potranno andare nella pagina dedicata all’interno delle impostazioni: se saranno disponibili degli aggiornamenti facoltativi per Windows 10 verrà visualizzato un link rapido. Si tratta di aggiornamenti driver o per componenti PC che non sono fondamentali, ma disponibili ad un update.

Tutti i driver disponibili su Windows Update per la particolare configurazione hardware del PC sono sotto il menu Aggiornamento dei Driver. Ognuno di questi è corredato dal nome del produttore hardware, dalla classificazione e dal nome, ma c’è un problema: non ci sono informazioni sulla versione o la data di rilascio del driver. Diventa quindi una specie di gioco d’azzardo accettare ed installare questi aggiornamenti, perché non si è sicuri che il driver suggerito sia effettivamente più aggiornato o migliore rispetto a quello già installato.

La lista opzionale di update disponibili su Windows 10 20H1 per i componenti PC e i driver non esclude gli aggiornamenti automatici di Windows Update. La prima frase che è possibile leggere nella finestra lo conferma:” Se hai un problema specifico, potrebbe essere utile uno di questi driver. In caso contrario, gli aggiornamenti automatici consentiranno di mantenere aggiornati i driver. .

Noi consigliamo sempre, anche se a scapito della sicurezza, di disabilitare l’aggiornamento automatico dei driver attraverso Windows Update, così da evitare sorprese riguardo bug e incompatibilità. Cercare manualmente il driver migliore da installare rappresenta la scelta più ottimale, ma ci rendiamo conto che potrebbe essere problematico per gli utenti meno esperti.