Un ritorno al passato per Microsoft con il rilascio dei PowerToys: in origine, nell’era Windows 95, questi erano utilità che consentivano di modificare il comportamento del sistema operativo senza però arrivare a modifiche dannose per lo stesso. Ad esempio, era possibile controllare l’autoplay dei CD o mostrare le impostazioni del registro direttamente nel Pannello di Controllo: controlli per utenti avanzati, che potevano così  ottimizzare il flusso di lavoro.

Con i nuovi PowerToys per Windows 10 l’intento di Microsoft è quello di “fornire agli utenti più evoluti una serie di utilità pronte per l’uso che consentano di adattare l’interfaccia di Windows 10 alle proprie necessità e ai vari flussi di lavoro“.

Al momento Microsoft ha rilasciato su GitHub due PowerToys: FancyZones e Windows Key Shortcut Guide. Per poter installare i due PowerToys andiamo sulla pagina del progetto e scarichiamo il file PowerToysSetup.msi: i due strumenti saranno disponibili poi nella traybar, di solito in basso a destra.

FancyZones è un manager per finestre che consente di ridisegnare completamente il layout management di Windows 10. Si tratta di una funzionalità che farà la gioia dei power-user, soprattutto per chi possiede schermi di grandi dimensioni: è possibile utilizzare una serie di layout predefiniti, ma nulla vieta di poter ridefinire completamente il modo in cui le finestre vengono visualizzate.

Windows key shortcut guide invece elenca tutte le funzioni che è possibile attivare con la pressione congiunta del tasto Windows: una sorta di promemoria per tutte le azioni rapide presenti, sono talmente tante che è facile non ricordarsene.

Microsoft ha annunciato che in futuro verranno rilasciati più PowerToys: ci sarà un widget chiamato Maximize to new desktop per trasferire velocemente una finestra ad un nuovo desktop virtuale, ma anche uno strumento per arrestare in modo rapido qualunque processo in esecuzione, o uno per creare GIF animate da un video registrato dello schermo: le possibilità sono davvero tantissime, e noi non vediamo di provare nuovi PowerToys.

Nel frattempo vi consigliamo di non installare il secondo update cumulativo di Agosto 2019 per Windows 10 se non volete incorrere in problemi di performance.