Intel Core vPro 8° gen

Intel ha annunciato il nuovo processore Intel Core vPro di ottava generazione destinato ai notebook e agli ultrabook basato sull’architettura Intel Whiskey Lake. Intel sta lavorando con OEM come Dell, HP, Lenovo, Panasonic e altri OEM per portare il nuovo processore sul mercato.

Con il lancio del nuovo processore mobile Intel Core vPro, l’azienda introduce la sua nuova tecnologia Intel Hardware Shield che aiuta a difendersi dagli attacchi contro il firmware. La tecnologia Intel Hardware Shield assicura che il sistema operativo di un utente sia eseguito su hardware legittimo e fornisca visibilità della sicurezza hardware-software, consentendo al sistema operativo di applicare una politica di sicurezza più completa.

Il nuovo processore offre il supporto al Wifi 802.11 ac Wi-Fi e al Bluetooth 5.0 se abbinato al chip transceiver RF esterno Intel Wireless-AC 9560. È inoltre finalizzato a una connettività WLAN più veloce per i lavoratori in movimento. I laptop Intel vPro configurati con le soluzioni Intel Wi-Fi 6 (Gig +) saranno tra i primi disponibili sul mercato per consentire connessioni Wi-Fi 6 più veloci. Ciò consentirà agli utenti di lavorare da casa e ottenere un’esperienza premium.

Inoltre, la piattaforma è stata validata con il modulo Intel XMM 7360 M.2, che offre un’architettura RF efficiente dal punto di vista energetico che supporta la copertura mondiale e fino a LTE Advanced Cat. 10. La tecnologia Thunderbolt 3 a 40 Gbps consente un’esperienza di elaborazione flessibile con soluzioni di eGPU a cavo singolo che integrano ancheun ricco set di periferiche. Supporta anche 16 linee PCIe 3.0 e USB 3.1 Gen 2 integrato con velocità di trasferimento dati fino a 10 Gbps.

Secondo Intel, il nuovo processore di 8° gen offre prestazioni complessive fino al 65% più veloci rispetto alla generazione precedente e fino a 11 ore di durata della batteria. Oltre a questo, la nuova memoria Intel Optane H10 è dotata di memorie a stato solido e consente il lancio di documenti, fogli di calcolo e presentazioni due volte più velocemente durante il trasferimento di file di grandi dimensioni.