HP ZBook Studio

HP ha appena annunciato la nuova generazione di HP ZBook, ovvero le sue workstation di fascia alta che equipaggia il miglior hardware disponibile sul mercato. A caratterizzare la nuova serie di HP ZBook troviamo CPU fino alla Intel Core i9 di ottava generazione e GPU fino alla NVIDIA Quadro P2000.

I nuovi modelli dispongono anche di storage doppio in configurazione RAID 1, che consente di disporre di due unità a stato solido con gli stessi dati con mirroring su entrambi (i dati salvati in uno sono anche salvati nell’altro) in modo da non perdere alcun dato in caso di guasto di un’unità (cosa essenziale soprattutto in ambito lavorativo).

HP ZBook di nuova generazione con CPU Intel Core i9 e GPU NVIDIA Quadro P2000 1

Scendendo nello specifico, HP ZBook Studio è un laptop con display da 15,6 pollici e ZBook Studio x360 è un modello 2-in-1 con display touchscreen, cerniera a 360 gradi e un po’ più di spessore ma anche con supporto per una penna Wacom AES con 4096 livelli di sensibilità alla pressione.

Il modello convertibile è un po’ più spesso e più pesante ma è anche più versatile. E perfetto per chi desidera una workstation mobile con input penna e supporto per l’utilizzo in modalità tablet, tenda o stand.

Entrambi i modelli supportano la veicolazione di video verso monitor esterni fino a 4K 60 FPS e fino a 32 GB di RAM. Per chi opta invece per i modelli ZBook 15 e ZBook 17 è possibile equipaggiare fino a 128 GB di memoria RAM.

Chiaramente non si tratta di laptop che hanno il tipo consumatore medio come target e ciò lo si capisce anche dal prezzo di vendita:

  • A partire da 1349 dollari per HP ZBook Studio, ZBook 15 e Zbook 17
  • A partire da 1499 per HP ZBook Studio x360