Volkswagen We car sharing

La voglia di proporre veicoli elettrici sta andando oltre la semplice offerta al consumatore finale. Molte aziende automobilistiche infatti stanno cercando modi differenti per far arrivare i propri veicoli sulla strada e una delle migliori idee è arrivata sia in quel di Volkswagen che in quel di Renault per un car sharing del tutto elettrico.

Il servizio di Volkswagen , chiamato semplicemente “We”, offrirà auto EV on demand a partire dal 2019 in Germania, e si espanderà in Nord America, Asia e altre città europee “già nel 2020”. Renault, nel frattempo, preparerà il lancio graduale di un servizio simile a Parigi a partire da settembre 2018.

Una seconda fase del piano di Renault vedrà Parigi e Renault avviare un “gruppo di lavoro aperto” che permetterebbe l’integrazione di nuovi servizi di trasporto nelle città. Si ispirerebbe alla rete C40, che comprende circa 100 città e annovera il sindaco di Parigi Anne Hidalgo come presidente.

La spinta verso una mobilità quanto più sostenibile possibile (almeno nel lungo periodo, visto che la produzione di auto elettriche han un’impronta inquinante simile a quelle con motore termico) però farà in modo che le infrastrutture elettriche delle varie città raggiungano carichi di lavoro oltre il loro limite per via dell’energia elettrica extra richiesta dalle auto.

Per questo è necessario che, insieme alle auto elettriche e ai servizi di car sharing elettrici, si investa nel migliorare le infrastrutture come le isole di ricarica auto sufficienti.