Attacco hacker Facebook

Nel caso aveste un computer con a bordo Windows 10, vi consigliamo di aggiornare il sistema operativo all’ultima versione disponibile, così come anche il software antivirus. Questo per mettersi, almeno in parte, al riparo da un nuovo NanoCore Trojan (virus informatico) distribuito gratuitamente e che consente di spiare, senza troppa fatica, qualsiasi PC Windows.

I ricercatori hanno scoperto un nuovo ceppo del trojan di accesso remoto (RAT) “NanoCore” che potrebbe lasciare agli hacker (anche a quelli più dilettanti) il ​​controllo completo del PC.

Mentre i trojan RAT sono in circolazione da diverso tempo, l’ultima versione nota come NanoCore v1.2.2, è particolarmente pericolosa, sia per il suo codice che per la sua disponibilità gratuita.

Una volta scaricato dal Dark Web, il NanoCore RAT è controllabile tramite un’interfaccia grafica molto semplice. Ciò consente anche agli hacker più dilettanti di creare campagne di phishing alla ricerca di potenziali computer da infettare“, hanno affermato gli esperti di sicurezza di Lmntrix Labs.

Un po’ come accade con la maggior parte degli attacchi hacker, il metodo più comune per la distribuzione è tramite delle e-mail di phishing che in genere contengono documenti di fatture di ordini falsi oppure richieste di re-inserire le credenziali di accesso al proprio conto bancario.

Il phishing è sicuramente la piaga più ampia degli attacchi internet perché sfrutta non tanto la debolezza dei sistemi ma il così detto “social engineering“, ovvero l’inganno degli utenti facendogli credere qualcosa di falso. A questo proposito, vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida su come difendersi dal phishing.

Tornando al NanoCore Trojan, seppur la sua pericolosità è altissima, è necessario dapprima installarlo sul computer della vittima, il che significa che stando attenti alle email che si ricevono, aggiornando all’ultima versione disponibile sia Windows 10 che il software antivirus, è possibile limitare le possibilità di cadere nel tranello.