Lucio Battisti

Nonostante siano considerate le opere di uno degli artisti italiani più completi del XX secolo, le canzoni e gli album di Lucio Battisti non sono mai stati fatti approdare sui servizi di streaming musicale per una chiara decisione della vedova Grazia Letizia Veronese che presiedeva la casa discografica Edizioni Musicali Acqua Azzurra. Ebbene, sembra che qualcosa si sia mossa in questo senso su Spotify e Deezer.

Il noto servizio di streaming musicale ha visto l’aggiunta dapprima dell’album Éxitos en Español (Remastered) con 22 canzoni cantate in spagnolo e successivamente dell’album Il meglio di Lucio Battisti (Remastered) contenente 16 delle canzoni più belle dell’artista.

Nonostante ciò, i dubbi sulla legittimità di questi due album sono molto elevate. Innanzi tutto, Edizioni Musicali Acqua Azzurra non ha annunciato nulla in proposito. Non di poco conto poi il fatto che tutte le tracce hanno una qualità audio molto bassa.

Inoltre, un paio di titoli del disco ora su Spotify e Deezer non sono scritti correttamente (“Io te venderei”, “La collina deli ciliegi”). Per finire, Mogol (autore di molti testi delle canzoni di Lucio Battisti) non sapeva che le canzoni sarebbero arrivate online ieri e che Universal Digital Enterprises, la casa discografica indicata su Spotify come produttrice di Il meglio di Lucio Battisti (Remastered), non fa parte di Universal.

Stando a quanto ipotizzato dal giornalista Ernesto Assante di Repubblica, il tutto potrebbe essere opera di un hacker “appassionato di Lucio Battista” che ha operato per dare l’opportunità agli utenti di Spotify e Deezer di ascoltare le principali tracce musicali dell’artista.