Riconoscimento facciale

La compagnia aerea Delta Air Lines, in collaborazione con la US Customs and Border Protection
(CBP), l’aeroporto internazionale Hartsfield-Jackson di Atlanta (ATL) e la Transportation
Security Administration (TSA), sta per inaugurare il primo terminal biometrico (riconoscimento facciale) degli Stati Uniti presso il Maynard H. Jackson International Terminal (Terminal F) di Atlanta, uno dei più trafficati al mondo.

Si tratta di un’evoluzione tecnologica che ha un duplice scopo: il primo è quello di sveltire le file all’aeroporto che, in alcuni casi, possono essere lunghe decine e decine di metri. In questo modo, basta osservare la telecamera e si potrà passare direttamente alle fasi di imbarco.

Il secondo scopo ovviamente è quello di garantire una maggiore sicurezza in zone molto sensibili come gli aeroporti. Dopo gli attentati dell’11 settembre 2001 sono state apportate modifiche drastiche al modo in cui gli aeroporti gestiscono i viaggiatori e l’introduzione del riconoscimento facciale non fa altro che migliorare tali pratiche.

É bene notare che non si tratterà di un sistema obbligatorio ma rimarrà facoltativo per tutti i clienti di Delta Air Lines. Tuttavia, chi deciderà di entrare nel club della Delta Biometrics, potrà sfruttare il riconoscimento facciale per:

  • Effettuare il check-in presso i chioschi self-service nella hall;
  • Consegnare i bagagli registrati ai banchi nella hall;
  • Identificarsi al punto di controllo della TSA;
  • Imbarcarsi da un qualsiasi gate del Terminal F;
  • Superare i controlli CBP (per i viaggiatori internazionali che arrivano negli Stati Uniti).

Come funziona il riconoscimento biometrico

Il riconoscimento facciale arriva negli aeroporti 1

I passeggeri che volano direttamente verso una destinazione internazionale dal Terminal F di
Atlanta e che scelgono di utilizzare questa opportunità devono semplicemente:

  • Inserire le informazioni presenti sul passaporto quando richiesto durante il check-in
    online. Se si dimentica di inserire le informazioni online non è un problema – questa
    possibilità sarà disponibile al terminal dopo una scansione e una iniziale verifica del
    passaporto.
  • Fare clic su “Look” sullo schermo presso il chiosco nella hall, oppure avvicinarsi alla
    telecamera presso il banco nella hall, al checkpoint TSA o al momento dell’imbarco al
    gate.
  • Procedere una volta che il segno di conferma verde lampeggia sullo schermo. Da questo momento i passeggeri dovranno avere i loro passaporti sempre disponibili e devono sempre
    portarli con sé quando si recano all’estero per l’utilizzarli in altri touch-point durante il
    loro viaggio.

Con il lancio del primo terminal biometrico negli Stati Uniti presso l’aeroporto più trafficato del mondo proponiamo il volo del futuro ai passeggeri che viaggiano in tutto il globo“, ha
commentato Gil West, COO di Delta. “I nostri clienti si aspettano che la loro esperienza in
aeroporto sia semplice e senza problemi – ed proprio questo vogliamo garantire introducendo
questa nuova tecnologia nei vari touch-point aeroportuali“.