Usa Transition auto volante

Attraverso un motore elettrico ibrido e ali pieghevoli, la Terrafugia Transition promette di far avverare il sogno di molte persone amanti delle auto e del volo. Essa infatti è la prima auto volante che, almeno negli USA, ha ricevuto l’approvazione per la vendita sul mercato. Terrafugia, società fondata nel 2006 da alcuni ricercatori del Mit di Boston e poi venduta ad una holding cinese proprietaria anche di Volvo, le prime spedizioni partiranno nel 2019.

Stando alle specifiche tecniche, la Terrafugia Transition ha un’autonomia di volo di 600 km, vola ad un’altezza massima di 3.000 metri (non ha una carlinga pressurizzata) e ad una velocità di 160 Km orari. Chiaramente per guidarla necessita di una patente tradizionale ma, per farla decollare e atterrare, necessita di un patentino da pilota.

Come potete immaginare, il decollo e l’atterraggi non potranno avvenire dappertutto ma solo in aree apposite come aeroporti o proprietà private adeguatamente allestite.

L’auto volante è stata un sogno dell’uomo sin da quando i fratelli Wright hanno fatto volare il promo aereo. Avere la possibilità di viaggiare, in maniera autonoma e senza affidarsi a nessuna compagnia, sia sulle strade che in cielo, è un qualcosa che molti di noi vorrebbero fare. Ebbene, con la Terrafugia Transition, l’auto volante è diventata realtà.

Ricordiamo che l’auto voltante guidata da un essere umano probabilmente sarà solo una macchia nell’enorme progetto di sviluppo di varie multinazionali legato alla guida autonoma in cielo. Ad esempio, Uber ha presentato un progetto per un servizio di taxi volanti che dovrebbe partire in concomitanza con le Olimpiadi di Los Angeles del 2020.