Blue Origin Club for the Future

L’azienda spaziale Blue Origin (nelle mani di Jeff Bazos) ha annunciato la nuova iniziativa Club for the Future che ha lo scopo di ispirare la prossima generazione di esploratori spaziali.

La nuova organizzazione, aperta a educatori, genitori e bambini nella scuola materna fino al liceo (solo USA), sembra progettata per integrare lezioni educative con le missioni Blue Origin. “Le idee dei membri del club combinate con una base di accesso allo spazio accessibile, frequente e affidabile contribuiranno a stimolare un futuro senza limiti“, afferma l’esortazione del sito web ai nuovi membri. “Sperimentare. Costruire. Man mano che cresciamo, cercare nuove attività, contenuti e opportunità per accedere allo spazio.”

La prima iniziativa prevede che i bambini disegnino o scrivano una visione per il futuro della vita nello spazio sul lato bianco di una cartolina timbrata e autografata, e inviarla a “Club for the Future” a PO BOX 5759, KENT, WA 98064 , USA.

Le prime 10.000 cartoline ricevute prima del 20 luglio 2019 saranno collocate all’interno della Capsula New Shepard su un volo, per poi essere restituite ai mittenti con una certificazione “volata nello spazio”.

Seppur l’iniziativa ha un fondamento molto importante per il futuro dell’esplorazione spaziale, è chiaro che l’idea di fondo di Blue Origin è quella di assicurarsi in futuro che molte persone si interessino alle proprie attività, studiando appositamente per collaborare in futuro alle future missioni.