Windows 10 nuovo menu Start senza Live Tile

L’ultima versione di Windows 10 rilasciata da Microsoft a tutti gli utenti Insider (build 18947) è in realtà una versione interna pensata solo per essere usata e testata all’interno di team Xbox. Di solito un errore del genere non causerebbe molti danni ma stavolta è ben diverso. La build 18947 infatti porta con se il nuovo menu Start rinnovato nelle funzioni (non presenta le Live Tile) ma soprattutto nella grafica.

Sin da quando Microsoft ha deciso di abbandonare l’idra di un sistema operativo orientato prettamente al touchscreen (Windows 8 e Windows 8.1) e di fare marcia indietro nella UI (Windows 10), non abbiamo avuto molte modifiche al menu Start sia nelle sue funzionalità che nella sua grafica. Tuttavia, questo cambierà a breve.

Come potete vedere dall’immagine, il nuovo menu Start va a rivoluzionare il concetto che è alla base della UI di Microsoft da alcuni anni a questa parte: le Live Tile. Le mattonelle animate e aggiornate con varie informazioni a seconda dell’app a cui appartengono vengono sostituite con delle “classiche icone”.

Dona Sarkar, capo del programma Windows Insider di Microsoft, ha affermato che la società sta “esaminando” quest’ultimo errore per verificare cosa sia andato storto. Per Microsoft l’unica consolazione è che la build 18947 è pensata solo per l’architettura a 32-bit, il che è ormai abbastanza inusuale per le CPU moderne.