Windows 10 19H2

Gli sviluppatori di Microsoft hanno avviato il roll out dell’aggiornamento di sicurezza di agosto 2019 per il sistema operativo Windows 10.

La nuova versione porta con se un sacco di migliorie dal punto di vista della sicurezza, andando a chiudere diverse falle precedentemente presenti. Seppur la maggior parte sono bug di sicurezza ritenuti “minori”, l’aggiornamento di agosto 2019 va a risolvere quattro grosse falle di sicurezza del Remote Desktop Protocol (RDP) descritte come “ad alto rischio”, due delle quali simili alla falla denominata BlueKeep.

C’è da dire che il Remote Desktop Protocol è disabilitato di default su Windows 10, il che ha limitato moltissimo il diffondersi di attacchi hacker che sfruttano queste falle.

Windows 10 aggiornamento

Per impostazione predefinita Windows Update scarica in automatico gli aggiornamenti disponibili, notificando gli utenti solo quando sono pronti per l’installazione (che di solito richiede almeno un riavvio del computer). Ad ogni modo, nel caso in cui Windows Update non vi avesse ancora notificato la disponibilità dell’aggiornamento, vi invitiamo a:

  • Recarvi nelle Impostazioni di Windows 10;
  • Individuare e cliccare su Aggiornamento e sicurezza;
  • Selezionare Windows Update e attendere che finisca la ricerca di eventuali aggiornamenti.

Vi consigliamo anche di effettuare un backup dei file precedentemente a ogni installazione di aggiornamenti. In questo caso, avrete sempre un modo per tornare indietro nel caso la nuova versione avesse dei problemi.

La maniera più semplice per eseguire il backup dei propri file su Windows 10 è utilizzare la funzione “Cronologia file” e un’unità esterna o un percorso di rete. Vi basterà selezionare Start > Impostazioni  > Aggiornamento e sicurezza > Backup > Aggiungi un’unità e quindi scegliere un’unità esterna o un percorso di rete per i backup.